Poste: cedolino on line ...ma..la privacy?

AddThis Social Bookmark Button

Tramite posta ci è arrivata la seguente segnalazione :

Ciao,
 
vi scrivo perché ho scoperto, che leggere o stampare il cedolino del proprio stipendio , tramite un pc aziendale, pur collegandosi al sito Poste.it, non garantisce assolutamente la privacy. Nel nostro CPD, da poco tempo hanno cambiato i pc dell’ufficio e hanno installato Windows 7.
 
Stamani, dopo aver stampato il mio cedolino, utilizzando la piattaforma già aperta dal caposquadra, e dopo aver eliminato completamente il mio cedolino, in formato pdf, dalla cartella download, ho scoperto che aprendo Acrobat Reader (per leggere i file pdf), era ancora possibile leggere tranquillamente il mio cedolino.
 
Spiegazione: anche se si elimina il file pdf dalla cartella download, ne rimane una copia nella cartella Temporary Internet files. Il percorso é il seguente:
 
C:\Users\nome dell’utente\AppData\Local\Microsoft\Windows\Temporary Internet Files
 
Per accedere alla cartella Temporary Internet files, ho dapprima aperto Internet Explorer, poi dopo aver premuto il tasto Alt, si clicca su Strumenti, poi su Opzioni internet, etichetta Generale, e al centro nella parte Cronologia, si clicca su Impostazioni e poi su Visualizza file. A questo punto si preme il tasto Alt, poi si clicca su Visualizza e poi su Ordina per tipo, così da trovare facilmente i files pdf. Qui vengono salvati i files pdf aperti.
 
Quindi se si utilizza un pc aziendale non avendo un proprio account per aprirlo (non mi riferisco dall’account per arrivare al proprio cedolino on line, che è un account diverso), ad esempio nei CMP, dove viene lasciato a disposizione dei colleghi per scaricare e stampare il proprio cedolino, un pc già aperto da qualcun altro, questi può tranquillamente leggere i cedolini scaricati, perchè una copia di questi, viene salvata nella cartella Temporary Internet Files, violando così la privacy, che é assolutamente necessaria e obbligatoria affinché l’Azienda possa scegliere il servizio on line per accedere ai propri cedolini.
 
Parlando con il mio Direttore, questi mi ha detto che i postini dotati di palmare possono accedere al pc aziendale utilizzando il proprio account che utilizzano per il palmare, così per gli addetti alla sezione raccomandate e assicurate, ma per i postini non ancora dotati di palmare, oppure per il personale interno che smista la lettere e le stampe, per i corrieri, ecc...che non hanno un proprio account e devono quindi avvalersi del pc aziendale aperto da qualcun altro?
Qui la privacy non é assolutamente garantita, anzi...
 
Mi riferisco all’account per accedere al pc come altro utilizzatore (non l’account per entrare nel sito Poste.it  per poter leggere il proprio cedolino, che é un altro account).
 
Credo che una volta verificato quanto vi ho comunicato (mi riferisco ai pc aziendali che utilizzano Windows 7, perché non so se Windows XP aveva questo ...”difetto”), bisognerebbe pretendere che le Poste rimediano a tale...inconveniente. Le disposizioni del Ministero del Lavoro sono tassative: la privacy deve essere garantita.
 
RingraziandoVi per l’attenzione, vi saluto cordialmente.
 
 
Enzo


 Basta, dopo aver scaricato il cedolino, ciudere tutto, andare sulla home di poste e "strumenti" elimina cronologia esplorazioni.........a questo punto non dovrebbe vedersi più nulla.

O.K.?

provare per credere

ciao mirella
 
 
Ciao
 

anch’io so che cancellando i file temporanei nella cartella Temporary Internet files,

si elimina la copia del cedolino, ma quanti colleghi lo sanno? Il nostro Direttore non lo sapeva

(tant’é vero che non pulisce mai quella cartella, rallentando così il pc).

 

Credo che Poste dovrebbe impedire l’apertura del file pdf relativo al cedolino,

durante il collegamento in Internet, oppure informare per iscritto i dipendenti

di pulire la cartella Temporary Internet files, prima di lasciare la postazione.

 

Con tutte le circolari, disposizioni e corsi on line (tra l’altro, proprio sulla privacy),

Poste potrebbe anche informare i dipendenti, visto che il Ministero del Lavoro

ha emesso disposizioni molto precise: per poter consegnare on line i cedolini degli stipendi,

le Aziende devono garantire oltre ad una postazione informatica per i dipendenti,

anche la massima tutela della privacy.

 

E’ solo un suggerimento: magari potreste consigliare nel V/s Sito, di ripulire e in che modo,

la cartella Temporary Internet files, per i colleghi che scaricano il proprio cedolino

da una postazione in comune nella sede di lavoro.

Buona giornata     

Enzo
 
IN DEFINITIVA  :
 
 
 
 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Privacy Policy

Gli applicativi software utilizzati possono contenere la tecnologia “cookie”. I cookies hanno principalmente la funzione di agevolare la navigazione da parte dell’utente. I cookies potranno fornire informazioni sulla navigazione all’interno del Sito e permettere il funzionamento di alcuni servizi che richiedono l’identificazione del percorso dell’utente attraverso diverse pagine del Sito. I cookies presenti negli applicativi software utilizzati sono di tipo anonimo e non sono riconducibili ai dati personali dell’utente. Per qualsiasi accesso al portale indipendentemente dalla presenza di un cookie, vengono registrati il tipo di browser (es. Internet Explorer, Netscape), il sistema operativo (es. Macintosh, Windows), l’host e l’URL di provenienza del visitatore, oltre ai dati sulla pagina richiesta. L’utente ha comunque modo di impostare il proprio browser in modo da essere informato quando ricevete un cookie e decidere in questo modo di eliminarlo. Ulteriori informazioni sui cookies sono reperibili sui siti web dei forniti di browser.

  Il m Tali sedi sono reperibili sui rispettivi siti: www.CUB.it e www.USB.it . io sindacato non ha un nome “comune”, come gli altri (CGIL,CISL,UIL,FAILP,SAILP,UGL);il mio sindacato è aperto,tutti possono entrarvi senza permessi speciali e senza dazio;tutti possono uscire liberamente;il mio sindacato non ha clienti, a cui concedere o far concedere favori quotidiani;il mio sindacato è dei lavoratori,senza discriminazioni,tutti con eguali diritti;il mio sindacato non frequenta le stanze dei padroni postali per scambiare i diritti con le concessioni amichevoli e con i privilegi ai propri apparati;il mio sindacato non firma contratti nei quali si allea con il padrone per dare sanzioni disciplinari, per far lavorare di notte,di festa, a tutte le ore, negare le ferie,umiliare i malati … sostituire il salario con i premi, cancellare le pensioni,eliminare la scala mobile, limitare la democrazia;il mio sindacato odia la precarietà ed ha da sempre lottato per consentire ai precari il diritto al lavoro stabile,contro gli accordi di ieri e di oggi,sostenendone tutte le cause in tutta Italia;il mio sindacato non ha sposato la privatizzazione del servizio pubblico in nome del profitto e del mercato;il mio sindacato lotta per la pace ovunque, lotta per “distribuire diversamente la ricchezza”ovunque!Non confondere e non lasciarti confondere.Il suo nome è CobasPT Cub-USB


  • La sede nazionale, con tutte le funzioni centrali, è in Milano 20131, via Teodosio  n.  9. Il  telefono  02 2663474  è disponibile prevalentemente come fax.
  • La sede di Palermo è in via San Lorenzo n. 200 al 6° piano ed il responsabile è Caruana Alfonso telefono  3711814775.
  • La sede di Brindisi è a disposizione per Puglia-Basicata e Molise ed il responsabile è Astro Salvatore  telefono  3200219020.
  • Sui  territori, ove vi sono sedi CUB e/o USB, le confederazioni con cui collaboriamo, ogni nostro operatore può trovare ospitalità e agibilità per gli impegni locali, oltre alle assistenze di carattere istituzionale, tipiche delle organizzazioni sindacali.
Sede Nazionale: Via Teodosio, 9 - 20131 MILANO Tel/Fax 02-2663474 E-mail:cobaspt@tiscali.it - www.cobasptcub.it C.F. 97116840154 Poste: cedolino on line ...ma..la privacy?.
Powered by Joomla 1.7 Templates
webcreator by CONTEROSSO76