Blog https://cobasptcub.it/notizie/blog.html Thu, 23 Nov 2017 17:33:28 +0100 Joomla! - Open Source Content Management it-it Salerno 5 novembre nave Cantabria https://cobasptcub.it/notizie/blog/2026-salerno-5-novembre-nave-cantabria.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/2026-salerno-5-novembre-nave-cantabria.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/2026/Salerno%205%20novembre%20nave%20Cantabria.pdf,900,1000{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Mon, 06 Nov 2017 16:39:28 +0100
Il vertice di Taormina conferma che la rivoluzione socialista è necessaria https://cobasptcub.it/notizie/blog/1976-il-vertice-di-taormina-conferma-che-la-rivoluzione-socialista-e-necessaria.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1976-il-vertice-di-taormina-conferma-che-la-rivoluzione-socialista-e-necessaria.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1976/com.CC_08_17.05.29_Rafforzare_rep_avanguardia.pdf,900,1200{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Tue, 30 May 2017 19:33:03 +0200
Dai il 5 per mille a Scintilla Onlus! https://cobasptcub.it/notizie/blog/1968-dai-il-5-per-mille-a-scintilla-onlus.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1968-dai-il-5-per-mille-a-scintilla-onlus.html

{iframe width=890 height=1500 }https://scintillaonlus.weebly.com/{/iframe}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Thu, 11 May 2017 17:05:01 +0200
" Strasburgo 2006 : noi c'eravamo. Altri oggi ne chiacchierano " https://cobasptcub.it/notizie/blog/1936-strasburgo-2006-noi-c-eravamo-altri-oggi-ne-chiacchierano.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1936-strasburgo-2006-noi-c-eravamo-altri-oggi-ne-chiacchierano.html

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Tue, 14 Feb 2017 16:55:57 +0100
Scintilla n. 76 – gennaio 2017 https://cobasptcub.it/notizie/blog/1920-scintilla-n-76-gennaio-2017.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1920-scintilla-n-76-gennaio-2017.html

{iframe width=890 height=1500 }https://www.piattaformacomunista.com/{/iframe}

{edocs}https://www.piattaformacomunista.com/scintilla_76_gen_17.pdf,900,3600{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Mon, 09 Jan 2017 21:25:36 +0100
Sindaco MI P.zza Fontana https://cobasptcub.it/notizie/blog/1910-sindaco-mi-p-zza-fontana.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1910-sindaco-mi-p-zza-fontana.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1910/Sindaco%20MI%20P.zza%20Fontana.pdf,900,1200{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Tue, 13 Dec 2016 09:23:29 +0100
il giorno dopo https://cobasptcub.it/notizie/blog/1908-il-giorno-dopo.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1908-il-giorno-dopo.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1908/il%20giorno%20dopo.pdf,900,1200{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Mon, 05 Dec 2016 16:18:17 +0100
Pinelli 2016 https://cobasptcub.it/notizie/blog/1907-pinelli-2016.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1907-pinelli-2016.html

{AF}

SABATO 10 DICEMBRE PIAZZA FONTANA

ORE 16 MANIFESTAZIONE DA P.ZA FONTANA

PER NON NEGARE I DIRITTI NEGATI OGGI

GIOVEDI 15 DICEMBRE AL LEONCAVALLO  ORE 21

NON DIMENTICHIAMO PINELLI

INTERVENTI E INSTALLAZIONI SULL'ATTUALITA' DEI DIRITTI NEGATI

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Tue, 29 Nov 2016 17:50:24 +0100
Don Andrea Gallo, un buon esempio... https://cobasptcub.it/notizie/blog/1898-don-andrea-gallo-un-buon-esempio.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1898-don-andrea-gallo-un-buon-esempio.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1898/Ricadute.pdf,900,1200{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Tue, 15 Nov 2016 17:00:10 +0100
Referendum https://cobasptcub.it/notizie/blog/1897-referendum.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1897-referendum.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1897/Referendum.pdf,900,1200{/edocs}

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1897/SITO.pdf,900,1200{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Mon, 14 Nov 2016 18:39:42 +0100
NOI abbiamo scioperato https://cobasptcub.it/notizie/blog/1892-noi-abbiamo-scioperato.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1892-noi-abbiamo-scioperato.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1892/NOI%20abbiamo%20scioperato.pdf,900,1200{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sun, 06 Nov 2016 15:05:43 +0100
VOTA NO https://cobasptcub.it/notizie/blog/1876-vota-no.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1876-vota-no.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1876/VOTA%20NO.pdf,900,1200{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Thu, 13 Oct 2016 16:51:10 +0200
Ed era in ottima compagnia ... (Peppino Impastato) https://cobasptcub.it/notizie/blog/1805-ed-era-in-ottima-compagnia-peppino-impastato.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1805-ed-era-in-ottima-compagnia-peppino-impastato.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1805/Ed%20era%20in%20ottima%20compagnia%20...%20(Peppino%20Impastato).pdf,900,1300{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Wed, 18 May 2016 20:15:15 +0200
il "si" vince, ma il referendum non vale. viva la democrazia https://cobasptcub.it/notizie/blog/1785-il-si-vince-ma-il-referendum-non-vale-viva-la-democrazia.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1785-il-si-vince-ma-il-referendum-non-vale-viva-la-democrazia.html

{AF}Il popolo è quello dei poteri reali e tutt'al più ogni tanto fa rivolte. Mai rivoluzioni. Rimane insopportabile che  sia stata fatta una   campagna contro il voto. Dittatura strisciante. Oligarchia renziana e C.{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Tue, 19 Apr 2016 16:40:51 +0200
Mensa dei poveri (Salerno) https://cobasptcub.it/notizie/blog/1770-mensa-dei-poveri-salerno.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1770-mensa-dei-poveri-salerno.html

{AF}Noi portalettere del  CDM di Salerno,in data odierna,come ogni mese,diamo  il nostro piccolo contributo alla Mensa dei poveri.
Questo mese abbiamo aiutato la mensa sita in via Guariglia, nella zona orientale: Casa Nazareth Sorridente
Contiamo di fare questa raccolta ogni mese !{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sun, 03 Apr 2016 05:49:24 +0200
Buona pasqua....e pasquetta https://cobasptcub.it/notizie/blog/1767-buona-pasqua-e-pasquetta.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1767-buona-pasqua-e-pasquetta.html

Ogni povero "cristo" ha la sua via crucis

e suoi Giuda e i suoi carnefici.

Ma non tutti risorgono.

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Tue, 29 Mar 2016 17:55:59 +0200
guerra e pace https://cobasptcub.it/notizie/blog/1752-guerra-e-pace.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1752-guerra-e-pace.html

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Mon, 14 Mar 2016 16:32:48 +0100
Difendiamo il nostro mare! https://cobasptcub.it/notizie/blog/1750-difendiamo-il-nostro-mare.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1750-difendiamo-il-nostro-mare.html

{AF colorize=00323F}Al referendum del 17 aprile 2016 vota “sì”!

Il prossimo 17 aprile siamo chiamati a voltare per un referendum popolare. Si tratta di un referendum abrogativo, e cioè di uno dei pochi strumenti di democrazia diretta che la Costituzione italiana prevede per richiedere la cancellazione, in tutto o in parte, di una legge dello Stato. Perché la proposta soggetta a referendum sia approvata occorre che vada a votare almeno il 50% più uno degli aventi diritto al voto e che la maggioranza dei votanti si esprima con un “Sì”.  Hanno diritto di votare al referendum tutti i cittadini italiani che abbiano compiuto la maggiore età. Votando “Sì” i cittadini avranno la possibilità di cancellare la norma sottoposta a referendum.

Dove si voterà?

Si voterà in tutta Italia e non solo nelle Regioni che hanno promosso il referendum. Al referendum potranno votare anche gli italiani residenti all’estero.

Quando si voterà?

Sarà possibile votare per il referendum soltanto nella giornata di domenica 17 aprile.{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Mon, 14 Mar 2016 16:12:18 +0100
[scintilla_onlus] Omaggio a Giordano Bruno https://cobasptcub.it/notizie/blog/1727-scintilla-onlus-omaggio-a-giordano-bruno.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1727-scintilla-onlus-omaggio-a-giordano-bruno.html

{AF}

In questo mese di febbraio 2016 vogliamo ricordare il pensiero del filosofo Giordano Bruno (Nola, 1548 - Roma 17.2.1600).

Bruno è stato un filosofo dell’epoca del Rinascimento, un divulgatore della concezione moderna del mondo. In quanto fautore della ricerca libera dai dogmi e della laicizzazione del sapere fu un combattente infaticabile contro l’oscurantismo clericale.

Nella sua filosofia Bruno partì dal sistema di Copernico, ma lo superò con una serie di nuove tesi. Considerò che il Sole non rimane immobile, ma muta di posizione rispetto agli astri; che l’atmosfera della Terra gira assieme ad essa. 

Un concetto fondamentale del pensiero di Bruno è l’infinità e l’eternità dell’Universo, visto come una totalità composta da innumerevoli mondi, di sistemi solari simili al nostro.

Queste idee erano, per la sua epoca, rivoluzionarie: se l’Universo è infinito, nessun punto può essere considerato il suo centro, il Sole è una stella come le altre e vi devono essere altri pianeti simili alla Terra; se è eterno non vi è nessun creatore. Ciò costituiva un colpo durissimo alla dottrina della chiesa cattolica, che poneva la Terra al centro dell’Universo e se stessa al centro del mondo, presupponendo il concetto antiscientifico di un dio creatore.

Dalla concezione di un Universo infinito, aperto e animato in ogni sua parte deriva il panteismo del grande filosofo nolano, che è la forma con la quale si diffuse la concezione materialista del mondo in quel periodo storico.

La materia-vita è rivalutata da Bruno, in piena antitesi col concetto del cristianesimo che vede nel mondo materiale il regno del male e del peccato.

A Bruno appartiene anche il pensiero dello sviluppo storico dei mondi. Egli enunciò la tesi dei cambiamenti geologici della Terra, introducendo in questo campo l’idea dello sviluppo.

Bruno sosteneva l’esigenza della conoscenza scientifica sperimentale della natura e rifiutava decisamente la morta scolastica con le sue definizioni astratte e vuote.

Nella conoscenza della Natura, oltre all’esperienza, per Bruno giocava un ruolo fondamentale la ragione umana, il cui compito consiste nello scoprire le leggi che reggono la Natura.

In questa visione, il compito dell’uomo era per Bruno una continua evoluzione affrontata con “eroico furore”, una tensione  verso l’infinito che deve caratterizzare l’operosità umana.

A causa delle sue convinzioni filosofiche, il 17 febbraio del 1600, con la lingua serrata da una morsa affinché non potesse parlare, Giordano Bruno venne bruciato vivo sul rogo fatto erigere dall’inquisizione della chiesa cattolica in piazza Campo de’ Fiori a Roma.

Perciò in questo febbraio del 2016, in un momento di recrudescenza dell’oscurantismo e del fondamentalismo religioso, diamo di nuovo la parola a Giordano Bruno e alla sua “nova filosofia”:

“Uno dunque è il cielo, il spacio immenso, il seno, il continente universale, l’eterea regione per la quale il tutto discorre e si muove. Ivi innumerabili stelle, astri, globi, soli e terre sensibilmente si veggono, ed infiniti ragionevolmente si argumentano. L’universo immenso ed infinito è il composto che resulta da tal spacio e tanti compresi corpi”.

“Verrà un giorno che l’uomo si sveglierà dall’oblio e finalmente comprenderà chi è veramente e a chi ha ceduto le redini della sua esistenza, a una mente fallace, menzognera, che lo rende e lo tiene schiavo”.

“Stolti del mondo son stati quelli ch’han formata la religione, gli ceremoni, la legge, la fede, la regola di vita; gli maggiori asini del mondo”.

 “Non so quando, ma so che in tanti siamo venuti in questo secolo per sviluppare arti e scienze, porre i semi della nuova cultura che fiorirà, inattesa, improvvisa, proprio quando il potere si illuderà di avere vinto”.

Scintilla Onlus

PS: nel nostro sito – sezione Biblioteca - potete trovare alcune opere di Giordano Bruno e di altri filosofi progressisti e rivoluzionari, assieme ai principali testi sul materialismo dialettico e storico.

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Tue, 16 Feb 2016 18:18:46 +0100
andare camminare lavorare correre produrre morire https://cobasptcub.it/notizie/blog/1712-andare-camminare-lavorare-correre-produrre-morire.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1712-andare-camminare-lavorare-correre-produrre-morire.html

{AF}

ANDARE   CAMMINARE   LAVORARE   CORRERE   PRODURRE   MORIRE

corsivo corsaro

Angelo Ferracuti, portalettere ieri e forse oggi, ha concordato con Poste Italiane S p A la pubblicazione di un libro dal titolo “andare camminare lavorare “e dal sottotitolo “l’Italia raccontata dai portalettere “.

Racconta, infatti, l’epopea del postino…dal punto di vista del datore di lavoro…che ne ha ordinato un paio di centinaia di migliaia e l’ha diffuso gratuitamente a tutti i dipendenti e altrove.

L’iniziativa è evidentemente uno spot di mercato, interno per unire il corpo sociale ed esterno per migliorare lo scadente rapporto con la moderna clientela.

Noi, su questo sito ospitammo la presentazione editoriale del Venerdì di Repubblica.

Nulla da aggiungere, oltre quell’incipit?

Perché no: proponiamo di arricchire il titolo originario così:

“Andare, camminare, lavorare, correre, produrre, morire “.

Che ne dice il Signor Ferracuti ?

Pubblicare, per esempio: quanti incidenti, quanti morti e tragedie familiari, quante sanzioni disciplinari, quanti licenziamenti, quante pretese di lavoro in più e sottopagato…

Altro che sovvenzioni e promozioni: la società l’avrebbe messo all’indice (il libro) e al rogo (l’autore).

{/AF}


{iframe width=890 height=1500 }https://www.labottegadelbarbieri.org/pensierini-sottosopra-per-un-libro-furbo/{/iframe}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sun, 31 Jan 2016 08:41:46 +0100
" dicono i padronI : il lavoro nobilita l'uomo " https://cobasptcub.it/notizie/blog/1671-dicono-i-padroni-il-lavoro-nobilita-l-uomo.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1671-dicono-i-padroni-il-lavoro-nobilita-l-uomo.html

" dicono i padronI : il lavoro nobilita l'uomo "

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Wed, 02 Dec 2015 14:39:45 +0100
PARIS 2015 https://cobasptcub.it/notizie/blog/1651-paris-2015.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1651-paris-2015.html

{AF}

Paris, 13 novembre 2015

 

  Corsi e ricorsi storici : Gianbattista Vico, Napoli 1668-1744

*** Il popolo di Dio, Abramo – Bibbia

*** In hoc signo vinces, Costantino – 312 dC

*** Dio lo vuole, Pietro l’eremita, 1099 dC, 15 Crociate

*** Got mins uns, Hitler, 1945

*** Allah è grande….

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sun, 15 Nov 2015 20:30:31 +0100
Comunicazione alla direzione del PRC https://cobasptcub.it/notizie/blog/1648-comunicazione-alla-direzione-del-prc.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1648-comunicazione-alla-direzione-del-prc.html

{AF}Troppi errori nella rappresentazione del Partito e nelle incoerenze comportamentali, pubbliche e private, di molti dei suoi uomini più in mostra...rendono oggi difficile e difficoltoso un "recupero" elettorale.

Allora ?

Pensare a gesti di forte risonanza sociale...


---enzo galdo -------------responsabile nazionale COBASPTCUBUSB

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sat, 14 Nov 2015 10:52:11 +0100
OGNI TANTO.... https://cobasptcub.it/notizie/blog/1647-ogni-tanto.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1647-ogni-tanto.html

{iframe width=890 height=1500 }https://www.change.org/p/vogliamo-la-verit%C3%A0-sulla-morte-di-stefano-cucchi-chi-sa-parli/u/14154574{/iframe}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sat, 14 Nov 2015 10:45:21 +0100
Hiroshima Nagasaki https://cobasptcub.it/notizie/blog/1591-hiroshima-nagasaki.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1591-hiroshima-nagasaki.html

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sat, 08 Aug 2015 09:33:02 +0200
azzollini https://cobasptcub.it/notizie/blog/1589-azzollini.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1589-azzollini.html

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sun, 02 Aug 2015 06:26:15 +0200
Merkel fa piangere https://cobasptcub.it/notizie/blog/1590-merkel-fa-piangere.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1590-merkel-fa-piangere.html

 

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sun, 19 Jul 2015 06:23:35 +0200
Che nessuno si illuda https://cobasptcub.it/notizie/blog/1548-che-nessuno-si-illuda.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1548-che-nessuno-si-illuda.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1548/Che%20nessuno%20si%20illuda.docx,900,1300{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Fri, 19 Jun 2015 14:30:30 +0200
scuola che combatte https://cobasptcub.it/notizie/blog/1504-scuola-in-armi.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1504-scuola-in-armi.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1504/scuola%20che%20combatte.pdf,900,1300{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Wed, 22 Apr 2015 14:19:30 +0200
Beato silvio https://cobasptcub.it/notizie/blog/1476-beato-silvio.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1476-beato-silvio.html

{AF}( ospitiamo )

Beato silvio

 

La magistratura del Lavoro ha licenziato due operatori del recapito di Poste Italiane SpA di Cremona, marito e moglie, perché hanno utilizzato dieci giorni delle proprie ferie mettendole a disposizione del Sindacato Cobas pt Cub Usb e operare così sul territorio, in mancanza dei permessi sindacali concessi alle altre OO.SS. concertative.

Poste ha sostenuto che non le aveva concesse.

Malgrado tesi e contro tesi sulla vicenda, quel Giudice – sostenendo che i due malcapitati avevano agito in malafede, li condanna insieme e contemporaneamente alla morte civile. Oltre che “ovviamente” al rimborso delle spese legali.

Eppure bastava un modesto invito conciliativo e bonario a modificare le parole per rendere giustizia : cambiare il nome da “ ferie” a “ permessi sindacali ex art. 31 dello Statuto dei Lavoratori” , senza alcun onere per il datore di lavoro.

Beato Silvio, allora.

Che anche quando è colto con le mani nel sacco se la cava con qualche giorno tra i “ vecchietti” di Cesano Boscone.

E con tutti gli onori delle armi viene cercato, contattato, ospitato nelle altolocate stanze dei palazzi istituzionali, ove stipula accordi segreti per cambiare il paese…

Beato Silvio, benefattore dei poveri e soprattutto delle “ poverette”. Protettore a sua insaputa di minorenni, Imprenditore, finanziere, costruttore, governatore, cavaliere, presidente…

Chi non può segnalarlo a sua santità papa Francesco per innalzarlo agli altari ?

Chi può negargli una piazza ?

Noi no.

Anzi, una piazza per Lui sarebbe ben collaudata.

Beato Silvio.

Marzo 2015

cheenzo@libero.it{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Wed, 11 Mar 2015 16:45:19 +0100
Odio di classe https://cobasptcub.it/notizie/blog/1474-odio-di-classe.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1474-odio-di-classe.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1474/Odio%20di%20classe.pdf,900,1300{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Mon, 09 Mar 2015 21:11:27 +0100
Brutta gente https://cobasptcub.it/notizie/blog/1454-brutta-gente.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1454-brutta-gente.html

{AF}Brutta gente

 La commissione disciplinare del Senato Italiano ha assolto il collega Calderoli per le espressioni usate nei confronti dell’allora ministra Kyenge, affermando solennemente che quelle parole ( sembianze di oranghi ) appartengono al legittimo diritto di critica politica.

Ai nostri operatori postali e sindacali, per molto meno, sono state erogate condanne penali e , da parte di Poste Italiane SpA, sanzioni disciplinari sino a licenziamento.

La casta è casta e il padrone è padrone.

Per l’occasione siamo tutti Kienge.

Anzi, siamo tutti oranghi.

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Mon, 09 Feb 2015 17:16:49 +0100
una piccola italia https://cobasptcub.it/notizie/blog/1447-una-piccola-italia.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1447-una-piccola-italia.html

{AF}(ospitiamo)

Una piccola italia

ha ora un “piccolo” presidente, con i due terzi degli elettori.

Piccolo, quindi, nei numeri, che pure, per lorsignori, sono il codice di valore di questo sistema oligarchico.

E piccola nella morale politica secondo cui si giustifica – anzi si celebra nel coro servile della stampa – ogni mezzo in ragione del fine utile, ivi compresa l’esaltazione istituzionale di qualche delinquente che conta, mafia inclusa.

Ma il curriculum del neopresidente pervenuto a sua volta nella reggia del Quirinale è poderoso; uno normale si chiede dove, come e quando abbia potuto racimolare tutti quei titoli e dedicarsi a tutte quelle attività e incarichi.

Dal nostro punto di vista, sappiamo che – lui e familiari – è nato, cresciuto e pasciuto nel peggiore dei sistemi, quello democristiano. E che il fratello, ucciso da sicari, non era un povero cristo, ma il presidente della regione Sicilia, quella dei Borsellino, Falcone e Impastato…

La notte della repubblica “fondata sul lavoro“ continua.

Aspettiamo un movimento politico o partito politico che proponga e lotti per:

  • eliminazione della figura costituzionale del presidente della Repubblica, inutile, retorica, sfarzesca, costosa;

  • riduzione della rappresentanza istituzionale alla sola Camera dei Deputati;

  • cancellazione del Senato, delle Province, delle Regioni, delle Prefettura;

  • affidamento ai Comuni del governo dei propri territori, dotandoli di poteri e risorse adeguate;

  • elezioni generali, una per tutti e per tutto, con nuovi strumenti di partecipazione al voto;

  • proposte elettorali in primarie solo su programmi;

  • elezione per scelta pubblica dei responsabili dell’attuazione del programma vincente.

E così via dicendo…………………

cheenzo@libero.it

 Febbraio 2015{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sun, 01 Feb 2015 19:10:56 +0100
Di vergogna in vergogna https://cobasptcub.it/notizie/blog/1440-di-vergogna-in-vergogna.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1440-di-vergogna-in-vergogna.html

{AF}Di vergogna in vergogna (sentenza NOTAV, Torino)

Centocinquanta anni di galera.

Questa è la condanna agli attivisti NOTAV che avevano manifestato nei cortei, nei sit in e in azioni mirate contro un’opera intrisa di mafia , coperta da silenziosa indifferenza del governo, militarmente protetta, secondo popolazione e Comuni della valle devastazione ambientale, spreco enorme di risorse pubbliche sottratte a sanità, scuola….

E’, quindi, il prodotto della cultura del sistema che fonda le sue radici nel fascismo istituzionale, pur mimetizzato nelle forme di una democrazia borghese e imborghesita, sempre più oligarchia.

Attivisti NOTAV come lavoratori di Poste Italiane SpA ( v. licenziamenti e sanzioni disciplinari ) sotto il tallone di una magistratura popolarmente indecente – con qualche isolato resistente - che applica leggi, già di per sé socialmente razziste, secondo una lettura di classe…dominante.

Ma “ la sarà dura “.{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Fri, 30 Jan 2015 05:36:50 +0100
il sacro romano impero - la santa alleanza https://cobasptcub.it/notizie/blog/1428-il-sacro-romano-impero-la-santa-alleanza.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1428-il-sacro-romano-impero-la-santa-alleanza.html

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Mon, 19 Jan 2015 15:23:05 +0100
Beppe presidente https://cobasptcub.it/notizie/blog/1422-beppe-presidente.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1422-beppe-presidente.html

{AF}

ospitiamo

Beppe for President

(meglio tardi che mai)

 

Beppe è un nome comune.

Si confonde tra i milioni di nomi comuni che popolano questo paese.

Come loro, ha una storia comune.

Nasce povero, in una famiglia povera.

Emigra, dal sud al nord.

Studia poco e male, ovviamente. Ma trova lavoro.

Operaio metalmeccanico. Alfa Romeo, in Arese, Milano.

Settore verniciature.

Muore presto, di tumore ai polmoni, naturalmente.

Ma ha solo 57 anni.

L’età giusta per diventare Presidente della Repubblica Italiana.

Infatti, il sig. Giorgio Napolitano se ne va, si dimette, dopo aver goduto nella reggia del Quirinale romano, ben circa nove anni di benessere gratuito, circondato da una corte servile, servile come si addice a tutti i cortigiani.

La nostra Repubblica, che ha la sua fonte costituzionale nel popolo, ha bisogno di uno del popolo.

Beppe è uno di loro. Auguri, compagno.

cheenzo@libero.it

Gennaio 2015

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Wed, 14 Jan 2015 21:08:37 +0100
Terrorismo https://cobasptcub.it/notizie/blog/1405-terrorismo.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1405-terrorismo.html

{AF}

Tra un botto e l'altro

festosamente“ entriamo nel 2015

 

Terroristi e terrorismo qua e là....

Il terrorismo è diffusissimo.

Lo hanno praticato e lo praticano un po' tutti, individui o Stati, in ogni epoca.

Con tutti i mezzi possibili.

Non ogni “terrorismo” produce sangue. Ma tutto produce ricatto. E spesso tragedia. E spesso drammi.

Ciascuno, però, lo chiama in modo diverso... per “giustificarsi” di fronte all'opinione pubblica e – se prevale – anche davanti alla Storia.

Alcuni, dall'alto del loro potere costituito, chiamano terrorismo anche le lotte di liberazione.

E, infine, persino la lotta di classe.

 

In questi accenni non usiamo volutamente contorsioni parolaie, ginnastica verbale o sudditanze ideologiche. Non servono, ma il nostro “messaggio” è questo :

 

non accontentiamoci dei proclami e degli spot: andiamo invece al cuore dei problemi, interrogandoci pregiudizialmente su chi credibilmente può scagliare la prima pietra.

 

Il comandamento per tutti è non ammazzare, ovunque, comunque.

*******

Poste Italiane SpA, per esempio in casa nostra.

Se “terrorismo” vuol dire comunemente far circolare un avvertimento intimidatorio, mostrando e diffondendo esempi di ciò che potrebbe accadere ad altri, la nostra Società per Azioni Poste Italiane nel suo piccolo è maestra di terrorismo.

In questa senso utilizza, infatti, cinicamente lo strumento disciplinare, concordato nel CCNL con le OO.SS. concertative.

Ogni lavoratore di fronte alla minaccia di essere portato in Tribunale – ove giudici compromessi con il sistema di valori dominante possono non solo condannarli ma addebitare anche spese legali rilevanti ! - è spinto a rinunziare alla rivendicazione di propri diritti e cede senza reagire.

Quando poi la minaccia disciplinare si alza sino al licenziamento, lo spettro di un dramma personale, familiare e sociale non aiuta proprio a resistere.

Per questo stato di cose noi lottiamo per intervenire sulle regole.

In specie e concretamente l'art. 7 della legge 300/1970 (“Sanzioni disciplinari“, Statuto dei Lavoratori), come abbiamo proposto alla Commissione Giustizia della Camera dei Deputati.

Anche noi vogliamo cambiare l'Italia e in fretta.

Naturalmente nella direzione della democrazia popolare.

Buon lavoro 2015.{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Mon, 29 Dec 2014 15:00:21 +0100
buon natale https://cobasptcub.it/notizie/blog/1403-buon-natale.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1403-buon-natale.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1403/buon%20natale.pdf,900,1300{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Wed, 24 Dec 2014 19:58:52 +0100
PinoPinelli 2014 https://cobasptcub.it/notizie/blog/1390-pinopinelli-2014.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1390-pinopinelli-2014.html

{blink}Sabato 13 dicembre ore 15 piazza 24 maggio Milano{/blink}

{AF}

Qualche anno fa

(12 – 14 dicembre 1969)

 

Pino Pinelli non sapeva volare.

I poliziotti del quarto piano del loro palazzo in via Fatebenefratelli di Milano (ironia dei nomi!) lo sapevano.

Così Pino si sfracellò al suolo, uscendo dalla finestra.

In piazza Fontana i morti ammazzati aspettavano un colpevole e un commissario diligente lo cercò nel posto sbagliato.

Il triste giro si concluse così con un “bel” funerale di Stato.

 

Perché ricordiamo, noi che non amiamo le cerimonie celebrative?

 

Non per la giustizia istituzionale, lì come altrove fallita, tardiva, deviante.

Ma perché la nostra resistenza non si accontenta di scrollare l'albero del fascismo (retorica, razzismo, guerrafondaio, maschilista, bullista, corporativo, credere obbedire combattere …), per farne cadere alcune foglie, quando era ed è necessario estirparne le radici.

 

Oggi quelle radici spuntano diffusamente anche con altra nomenclatura e con altri figuri, infestando la società.

Piccoli duci si alternano ai balconi del potere.

 

Anche noi non voliamo: vogliamo percorrere il nostro percorso in questo mondo con i piedi per terra, ma con la testa alta, forti della memoria “partigiana“ per togliere i privilegi delle classi dominanti e diffondere sentimenti, senso direzionale, cultura e pratiche di giustizia proletaria.

 

Né ermellini, né archibugi, nei Palazzi e nelle piazze.

 

Dicembre 2014{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Thu, 11 Dec 2014 21:42:59 +0100
vergogna https://cobasptcub.it/notizie/blog/1369-vergogna.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1369-vergogna.html

{AF}Vergogna

 Nel ricco museo degli orrori della “giustizia“ italiana, oggi vi entra a pieno titolo anche la sentenza sull'eternit di Casale Monferrato.

E' in ottima compagnia, dalla Diaz di Genova, alle assoluzioni “nobili” di più recente cronaca, alla ignobile e indecente sentenza di Stefano Cucchi.

 La sezione “Lavoro“ - per la nostra ravvicinata esperienza in Poste Italiane SpA - ne è affollata.

Ogni grado del percorso giudiziario sulle vicende disciplinari è disseminato di vittime, in specie per decisioni capitali (licenziamenti).

Come negli incidenti stradali mortali, si trovano piccoli mazzi di fiori accanto ai nomi dei caduti, Massimo, Giuseppe, Katia, Laura, Antonio, Giovanni. Lucio, Claudio, Terry....

Questa è una magistratura di classe, al servizio culturale, professionale, strutturale, funzionale, dei poteri reali, personali e istituzionali.

Salvo qualche eroico/eroica resistente.

Il popolo, a cui l'art.1 della vecchia Costituzione assegna la sovranità, sta a guardare, reso impotente e scientemente distratto, la macelleria sociale che preserva i privilegi del padronato e ne tiene lontano il volgo.

Cambiare ?

Noi siamo pronti, a partire concretamente dal rinnovo del CCNL di categoria, dal quale deve essere espulso il tristo Codice Disciplinare.{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sun, 23 Nov 2014 19:12:30 +0100
biscotti https://cobasptcub.it/notizie/blog/1367-biscotti.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1367-biscotti.html

{AF}riso amaro

Ci sono un immigrato, un padrone e un elettore intorno ad un tavolo con 12 biscotti.

Il padrone si prende 11 biscotti e poi dice all'elettore : “attento, l'immigrato vuole prendere il tuo biscotto”.

{/AF}

 

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sun, 23 Nov 2014 19:04:41 +0100
botte da orbi https://cobasptcub.it/notizie/blog/1354-botte-da-orbi.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1354-botte-da-orbi.html

{AF}C a t t i v e r i a

-----botte da orbi -----------------

Nulla di nuovo.

Le manganellate delle forze del dis-ordine sugli operai di Terni (Landini in testa) rientrano nella pratica secolare che i governi adottano per reprimere il popolo e dare l'esempio.

Basterebbe ricordare – per stare nell'attualità - Genova 2001.

Dopo, tutti a correre per minimizzare e concludere con un veloce “ volemose bene”, perché stiamo tutti nella stessa barca, poliziotti e operai.

Ma siamo “orbi” ( ciechi da entrambi gli occhi) per non vedere che in mare ci sono gli zatteroni alla deriva dei disperati che cercano lavoro e gli yachts dei padroni normalmente al governo ?

Comunque...se invece della FIOM in piazza ci fossero stati i sindacati di base, oltre alle botte non sarebbero mancate le condanne dai loro pulpiti.

Nessuna si illuda : la partita è questa.{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sat, 01 Nov 2014 14:48:03 +0100
La dolce vita https://cobasptcub.it/notizie/blog/1352-la-dolce-vita.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1352-la-dolce-vita.html

{AF}

La dolce vita

 


(prima di tutto pensare)


E’ quella che ci viene mostrata e dimostrata dalla pubblicità (belle case, belle famigliole, bei mobili, belle vacanze, belle auto, ...), dai salotti TV, dalle cronache rosa, dai telegiornali mondani su attori/attrici, regine e principesse, dagli sport e dai suoi cantori…

    Ma del popolo veniamo a sapere solo disgrazie e delitti.

E’  quella che, attraverso messaggi-spot, ci viene promessa appena dietro l’angolo dai “vecchi” governanti di ieri e dai “giovani” avventurieri di oggi, poiché con le riforme strutturali entro 1000 giorni sarà sconfitta la povertà, la disoccupazione, la malasanità, la scuola incivile, i trasporti dei pendolari, le poste mercantili, ladri e ladroni altolocati, lo spreco istituzionale.

   Ma sotto il balcone, il popolo raccoglie le briciole lanciate da padroni e potenti felici e ridenti.

E’  quella che ci viene promessa alla fine della traversata di questa valle di lacrime, in tutti i paradisi a disposizione dei poveri, dei martiri, dei beati e dei santi, patrimonio di tutte le religioni e di tutti i papi, romani e non.

    Ma nelle grandi cattedrali, il popolo alza gli occhi al cielo, invoca sante benedizioni, si ubriaca di parole, si arma di pazienza, applaude l’oratore ed il pulpito e si acquieta nella sua arte di arrangiarsi quotidiana.



La dolce vita è un film…. per il popolo


(oservatorio pt, 31 ottobre 2014)

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Fri, 31 Oct 2014 17:05:23 +0100
fischia il vento https://cobasptcub.it/notizie/blog/1348-fischia-il-vento.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1348-fischia-il-vento.html

{AF}Fischia il vento

La “leopolda” era una stazione ferroviaria di Firenze, oggi adibita a sede di riunioni (congressi...e altro simile ).

Il 26 ottobre, il sig. Matteo Renzi si è esibito nella consueta performance pubblicitaria di se stesso e tra uno spot e l'altro ha detto che non c' è più il posto fisso, perché il lavoro è cambiato.

Applausi dalla platea, la nuova classe dirigente del suo partito e soci.

Ma chi è quel “dio” maledetto che – intervenendo nelle vicende umane – avrebbe cambiato il lavoro ?

Se prima era fatica quando c' era, oggi è dramma/tragedia perché non c'è e se c'è è precarietà ?

*******************

Il lavoro è cambiato non per volere divino, ma per scelte di mercato della “borghesia padronale” e ovviamente della sua folta rappresentanza istituzionale.

Allora ?

Noi non rivendichiamo il passato ( per noi comunque sempre fatica, lacrime e sangue ) , ma lottiamo per il futuro, partendo dal presente, dove il lavoro è per tutti, ma finalizzato al benessere sociale e non al profitto del capitale ( art. 41 Costituzione Italiana ).

E soprattutto e innanzitutto per una diversa distribuzione della ricchezza comune.

Così ribellarsi è giusto.

Osservatorio pt

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Mon, 27 Oct 2014 18:59:24 +0100
Tutti a Firenze ? https://cobasptcub.it/notizie/blog/1335-tutti-a-firenze.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1335-tutti-a-firenze.html

{AF}

" Tutti a Firenze ? "

Le adesioni all'invito per l'assemblea dell'8 novembre 2014 a Firenze già sono il segno della "nostra" debolezza. Parlare e confrontarci è sempre una buona occasione per praticare democrazia, ma la lotta in questa stagione contro il solito - oggi camuffato - nemico di classe non può contare sulle divisioni, spesso anche concorrenziali, che avvelenano culturalmente e storicamente la "sinistra". Parola che comunque non abbiamo mai ritenuto significativa e rappreserntativa degli intersse proletari, della classe dominata. Ricominciare daccapo, con la proposta di creare un "governo ombra alternativo", praticante iniziative di rottura pubbliche."

Le realtà sindacali aderenti all'appello lanciato dal
Coordinamento Nazionale No-Austerity contro
l'Accordo Vergogna sulla rappresentanza convocano:
UN'ASSEMBEA PUBBLICA NAZIONALE
DIRITTO AL LAVORO E DIRITTI DEI LAVORATORI!
NO AL PRECARIATO COME MODELLO SOCIALE!
DIFENDIAMO IL DIRITTO DI SCIOPERO E DISSENSO,
IL DIRITTO ALLA RAPPRESENTANZA,
LA LIBERTÀ DI ESPRESSIONE COME BENE COMUNE!
SABATO 8 NOVEMBRE 2014
ore 14.00
Circolo Ricreativo Culturale via Senese
FIRENZE, VIA SENESE 129R

 Il lavoro e la democrazia dovrebbero essere tra i principi fondanti di questo Paese, invece sono entrambi calpestati da un sistema economico e politico che li sta progressivamente cancellando, disegnando un futura sempre più nero. Il governo Renzi con il Jobs Act si accanisce sui lavoratori e sullo stato sociale, nel tentativo di renderci tutti schiavi e rendere ancora più precario questo Paese. Anche la democrazia sui posti di lavoro viene violentata dal vergognoso accordo sulla rappresentanza siglato da Cgil, Cisl e Uil con Confindustria e Confcooperative, che vorrebbe impedire ai lavoratori di scegliere liberamente i propri rappresentanti sindacali, che vorrebbe ammettere alla contrattazione le sole organizzazioni sindacali che rinunciano al diritto di sciopero, proponendo a cane da guardia le loro Rsu/Rsa.
In nome diritto alla stabilità alla qualità e alla sicurezza del lavoro e del salario, il diritto alla libertà di espressione, di agibilità e di partecipazione democratica nei posti di lavoro e nella società, il diritto ai servizi pubblici, alla salute, riappropriamoci dell'unità della lotta, della solidarietà nel mondo del lavoro e nel sociale, che sono beni primari e legittime aspettative in questo paese dilaniato dal compromesso e dalla corruzione.{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Tue, 14 Oct 2014 16:17:36 +0200
a proposito di ISIS e compagnia bella https://cobasptcub.it/notizie/blog/1315-a-proposito-di-isis-e-compagnia-bella.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1315-a-proposito-di-isis-e-compagnia-bella.html

{AF}a proposito di ISIS e compagnia bella

Anche papa Francesco – bontà sua – si è accorto che siamo nella “ terza guerra mondiale “.

In realtà, quelli che la coscienza popolare chiama Stati imperialisti non hanno mai smesso di guerreggiare e, peggio, di diffondere nel mondo ogni tipo di armi.

 

Gli orrori di oggi sono figli e nipoti di quelli di ieri, compiuti anche da paesi di “ altissima” civiltà, tra cui gli USA di Lincoln, la Germania di Beethoven, l'Inghilterra di Shakespeare, l'Italia di Dante... e così via dicendo.

Come uscirne ?

Estirpando le radici, cioè le diseguaglianze sociali nel mondo e riaffermando i valori della laicità, invece di costruire - vendere armamenti vari e invocare divinità “pro domo sua”.

La strada è lunga ? E purtroppo non senza ulteriori “ incidenti”.

Ma se non si comincia, agli “orrori” degli uni si sovrappongono le “ vendette” degli altri. Una catena infernale...

Tocca a noi spezzarla, in ogni modo possibile.

 

( dal blog di Beppe Grillo, Massimo Galdo , 25 settembre 2014 ){/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Thu, 25 Sep 2014 18:30:12 +0200
la differenza https://cobasptcub.it/notizie/blog/1313-la-differenza.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1313-la-differenza.html

{AF}la differenza

 

tra il genere umano e gli altri esseri viventi è la ragione, cioè la capacità strumentale di organizzare il pensiero, essendo per altro del tutto naturalmente eguali in sentimenti, sensazioni, affetti...

Diamoci allora da fare, per evitare di rimanere “ bestie “ addomesticate e addomesticabili dalla macchina pubblicitaria piena di messaggi distraenti, dalle tecniche promozionali dei poteri costituiti in ogni settore della vita sociale ( cinema, sport,feste, religione ).

E' un circolo vizioso che alimenta se stesso e ci tiene lontani dalla realtà della nostra condizione esistenziale, prigionieri di classe...nel sistema di mercato che invece premia i furbi, i mafiosi, le caste.

Un circolo vizioso che occorre spezzare, con le buone o con le cattive.

E tocca anche a noi postali.

Non è una “ nostra “ predica .

(dal venerdì di repubblica del 19 settembre 2014, a firma di Filippo Ceccarelli):

A tale riguardo, dati i richiami alla classicità, si può senz'altro scomodare Decimo Giunio Giovenale che nella sua decima satira, in un crescendo di scettica rassegnazione, affida ai posteri l'imperitura massima: “Due sole cose il popolo desidera ansiosamente: panem et circenses”.

Dopo duemila anni si può osservare come il pane e i circensi si siano ormai fusi in un unico culto fatto di elargizione economica e rilascio di svago. Non scuole, ospedali, centri di ricerca, ma emozioni e distrazione all'ultimo stadio”.{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Mon, 22 Sep 2014 15:35:01 +0200
orrori...moderni https://cobasptcub.it/notizie/blog/1300-orrori-moderni.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1300-orrori-moderni.html

{AF}

orrori….. moderni

 

La storia umana è piena di orrori.

Basta leggere la Bibbia o il Vangelo di Matteo.

Oggi, però, l’orrore diventa spettacolo e fa il giro del mondo ad uso e nell’interesse di chi vuole “educare” o di chi intende “denunziare”.

Paesi civili come paesi incivili praticano la disumanità più feroce, individuale e collettiva, per mille proprie ragioni, con le quali ciascuno la giustifica.

Dai bombardamenti a tappeto del 1944, dalle bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki del 1945, alle Torri Gemelle, all’uccisione di Bin Laden, agli eccidi a Gaza, ai massacri della barbari “islamica”.

Che fare?

Cominciamo, per esempio, a non costruire e soprattutto a non vendere armi.

 

osservatorio pt{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Thu, 21 Aug 2014 13:52:32 +0200
nel paese degli…….allocchi https://cobasptcub.it/notizie/blog/1297-nel-paese-degli-allocchi.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1297-nel-paese-degli-allocchi.html

{AF}

nel paese degli…….allocchi

L’ultima dalle cronache giornalistiche e televisive ci informa che il nuovo allenatore della nazionale di calcio italiana riceverà un salario annuo di euro 4 milioni, un po’ da destra e un po’ da sinistra.

Ovviamente, poi, durante l’anno avrà tutti gli accessori del ruolo, in natura ed in contanti.

Come lui un sacco di altri dirigenti di imprese private, dello Stato e di funzioni elettive (parlamento, province, regioni) vivono con salari simili, assieme ad altri comfort esistenziali.

Infine, logicamente quando andranno in pensione (quasi tutti prima dell’età comune) il loro salario sarà adeguato e godranno i frutti di una vita agiata… sin che morte non giunga, anche se tenuta lontana il più possibile dalla disponibilità di cure e assistenze servizievoli, in patria e all’estero.

Dicono: ma sono bravi nel loro mestiere e meritevoli e la società civile alla quale offrono i propri servigi deve riconoscerne la qualità e quindi l’alto costo, anche se la società civile è fatta di “poveri e miserabili” quotidianamente a caccia del necessario per vivere, spesso senza riuscirci.

Questa è la morale politica delle classi dominanti, quasi che i “soldi“ non fossero una ricchezza pubblica, da distribuire non secondo merito ma secondo bisogno.

Purtroppo, la maggioranza silenziosa tace, perché partecipa in qualche modo al banchetto… e gli altri – divisi e disorganizzati – vengono tenuti sotto controllo, sott’attacco, sotto repressione e sedotti dalle mille distrazioni messe a loro disposizione generosamente proprio da lorsignori.

Bella famiglia, ricca di professoroni, di economisti, di magistrati, di generali, di eletti con i numeri delle democrazia dei privilegi.

Allons enfants… Le jour est arrive’ ?

 osservatorio pt

Ferragosto 2014

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sat, 16 Aug 2014 20:51:09 +0200
Nel paese dei balocchi https://cobasptcub.it/notizie/blog/1289-nel-paese-dei-balocchi.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1289-nel-paese-dei-balocchi.html

{AF}

Nel paese dei balocchi

 

Oggi l’Italia istituzionale celebra i 100 anni dalla prima guerra mondiale.

Le rituali cerimonie, con musica, bandiere e manifestazioni dei corpi armati dello Stato hanno fatto “ripartecipare” intensamente al primo grande massacro dell’era moderna.

Ne avevamo proprio bisogno…

Osservatorio pt{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Tue, 05 Aug 2014 07:36:12 +0200
Tizio, Caio e sempronio https://cobasptcub.it/notizie/blog/1284-tizio-caio-e-sempronio.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1284-tizio-caio-e-sempronio.html

{AF}

Tizio, Caio e sempronio

                                                    (stessa musica)

 

 

“Negli ultimi quattro anni siamo stati costretti a tagliare diecimila zone…”così dichiara il segretario generale della CISL postale.

 

Costretti ?

 

E questo sarebbe il sindacato dei cinquantamila iscritti…

Diecimila zone sono diecimila posti di lavoro….sostituiti con precari e flessibilità operativa, invece di migliorarne la condizione operativa ( salute, salario, sicurezza ) e la qualità del servizio.

In pensieri, parole, atti e fatti , sono del tutto conformi al padrone, con cui gestiscono da sempre insieme poltrone e privilegi.

 

Pensate : se questi 50.000 lavoratori fossero invece iscritti a CobasPTCubUsb, quante lotte potremmo sostenere con i loro contributi mensili ( 500.000 euro ! ).

 

Immagina, puoi.

 

osservatorio pt                                                                                             

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Fri, 01 Aug 2014 19:01:59 +0200
In cielo https://cobasptcub.it/notizie/blog/1282-in-cielo.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1282-in-cielo.html

{AF} 

In cielo, in terra, in mare

 

Nel cielo dell’Ucraina una aereo malesiano è stato abbattuto e i suoi circa 300 passeggeri sono morti. Uomini, donne, bambini.

Chi è stato?

Trovare il colpevole, additarlo al pubblico disprezzo e condannarlo questo è il problema. Non chi e perché arma le mani assassine.

Non chi vende e diffonde le armi, la più redditizia industria dei paesi “civili”.

A Gaza, i morti palestinesi nella guerra senza fine con i vicini israeliani sono oltre 600. Uomini, donne, bambini. Non manca qualche sodato di Israele, la potenza economica e militare, installata dagli interessi occidentali come avamposto nell’Africa, più attrezzata, a cui nessuno ha negato costruzione e possesso dell’arma atomica.

Chi è stato, lo sappiamo da sempre. E non può ormai tornare indietro, perché il “giocattolo “ del 1948 gli è sfuggito di mano.

Nella terra di Palestina, il sangue degli innocenti continuerà a scorrere…. Mentre i “papponi” discutono intorno ad un tavole se, come, forse, però, sì, ma, allora…. Invocando tregue.

Nel mare nostrum mostrum, i barconi vanno e vengono e scaricano morti in continuità. Uomini, donne, bambini.

Ogni tanto arrestano qualche “scafista”, che, a pagamento, organizza le fughe dalla miserie e dalle guerre.

E’ lui il colpevole?

sotto l’ombrellone 2014{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Thu, 24 Jul 2014 14:41:21 +0200
Barzelletta estiva https://cobasptcub.it/notizie/blog/1278-barzelletta-estiva.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1278-barzelletta-estiva.html

{AF}

Barzelletta estiva

(ma c’è poco da ridere)

 

Nel blu dipinto di blu

 

Poste Italiane SpA ci ha messo (rimesso) un mucchietto di soldi per far volare Alitalia, compagnia di bandiera in crisi.

E’ entrata così nella “proprietà”.

Potrà allora “obbligare” i suoi portalettere e le sue postine a salire sugli aerei e servirvi come hostess/steward?

Se non addirittura imporre di prendere la patente di guida e volare, volare, volare....

Come per i “messi notificatori” qui in terra al servizio di Equitalia SpA, nel consenso omertoso di cgilcisluilsailpfailpugl?

 

Sotto l’ombrellone 2014{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Wed, 23 Jul 2014 16:17:52 +0200
prima di tutto https://cobasptcub.it/notizie/blog/1276-prima-di-tutto.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1276-prima-di-tutto.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1276/Prima%20di%20tutto.pdf,900,1300{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Mon, 21 Jul 2014 14:46:55 +0200
R a d i c i https://cobasptcub.it/notizie/blog/1269-r-a-d-i-c-i.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1269-r-a-d-i-c-i.html

{AF}

R a d i c i

quelle del fascismo le trovi ancor oggi nella retorica istituzionale, nel patriottismo cerimoniale, nel nazionalismo sportivo, nella difesa dei sacri confini dalle invasioni barbariche ( leggi emigranti in fuga dalla miseria e dalle guerre ), nel populismo viscerale, negli uomini-donne della provvidenza, nei messaggi padronali di “credere obbedire combattere” per il profitto di lorsignori.

Coma una pianta infestante, inquinano tutto.

Estirparle da noi e attorno a noi : la lotta di liberazione non è finita il 25 aprile del 1945…con l’abbattimento “dell’albero”.

O no ?

Noi resistiamo in Poste Italiane SpA, ricca di cultura e comportamenti fascistoidi.

 

Osservatorio pt

Luglio 2014{/AF}

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1269/Radici%20-%202.pdf,900,1300{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Fri, 04 Jul 2014 15:11:46 +0200
Proposta ai rivoluzionari https://cobasptcub.it/notizie/blog/1264-proposta-ai-rivoluzionari.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1264-proposta-ai-rivoluzionari.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1264/Proposta%20ai%20rivoluzionari.pdf,900,1300{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Fri, 27 Jun 2014 15:38:51 +0200
Nel sonno della ragione https://cobasptcub.it/notizie/blog/1257-nel-sonno-della-ragione.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1257-nel-sonno-della-ragione.html

{AF}E il Presidente disse “ Miei prodi, andate e vincete”.

E’ cominciata così la terza guerra mondiale, Brasile 2014.

Tutti i paesi d’accordo tra di loro, l’uno contro l’altro in campo.

Bandiere, inni nazionali, proclami patriottici, dichiarazioni bellicose e popoli vocianti come al tempo dei leoni, dei cristiani e dei gladiatori nell’arena del Colosseo.

Torneranno poi gli eroi. Con i trofei della vittoria e saranno celebrazioni nei palazzi e per le strade.

Agli eroi saranno concesse medaglie e titoli onorifici e il soldo dei combattenti.

Chi vince, chi perde, tutti insieme.

Brasile è paese di circa 200 milioni di abitanti, il cui 35 per cento è ufficialmente indigente.

Cioè nella miseria più nera, con un tasso di mortalità infantile del 42 per mille annuo.

Lì, la terza guerra mondiale è costata, sin’ora, 14 miliardi di dollari. La spedizione italiana “ solo “ 4,7 milioni di euro.

Dicono che le spese pubbliche saranno compensate dai ricavi.

Ricavi per chi … non è un mistero.

Populismo ?

Allons, enfants.

Osservatorio p.t.{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Mon, 16 Jun 2014 21:03:48 +0200
Erri De Luca https://cobasptcub.it/notizie/blog/1255-erri-de-luca.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1255-erri-de-luca.html

{AF}Erri De Luca

                                ( NOTAV rinviato a giudizio )

 

La funzione sociale della magistratura non è quella di pensare (umanamente) , ma quella di giudicare legalmente, a parte la verità scientifica dei fatti.

Così faceva ieri, nel fascismo, nei vari nazismi, nel razzismo USA , sotto le varie dittature.

Così fanno oggi , al servizio dei poteri forti e della cultura dominante.

Che cosa c’entra questo con la democrazia ?

                                                                                         -Cattivi pensieri -{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Tue, 10 Jun 2014 17:14:03 +0200
Occupazione, disoccupazione e altre “amenità” ideologiche. https://cobasptcub.it/notizie/blog/1252-occupazione-disoccupazione-e-altre-amenita-ideologiche.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1252-occupazione-disoccupazione-e-altre-amenita-ideologiche.html

{AF}

Occupazione, disoccupazione e altre “amenità” ideologiche.

 

Se alle Poste l’organico è stato ridotto, in vario modo, da circa 250.000 a circa 140.000 unità, la logica del dio mercato, da lorsignori posta in cima ad ogni pensiero, azione e parola, ha come effetto reale la disoccupazione. Cioè la creazione di una condizione di povertà, miseria, abbrutimento umano.

 

Vogliamo parlare un’altra lingua, perché quella istituzionale ci dedica solo statistiche e ricette-promesse consolatrici, la cui efficacia medica è quella di accompagnare il malato all’ultimo respiro senza farlo soffrire troppo, cioè sedandolo affinchè non si ribelli.

L’art. 41 della Costituzione italiana, compromesso più o meno nobile tra vecchia borghesia democristiana e nuova progettualità comunista – dopo la liberazione del 1945 -, dice che l’impresa privata è libera, ma aggiunge che “non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale…”.

E che “l’attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali“.

Se i governi dal 1945 avessero agito con questa filosofia non saremmo al disastro economico, morale e civile nel quale si trova il popolo “sovrano“.

Noi pensiamo quindi coerentemente che il problema non sia il lavoro, nei termini in voga di occupazione-disoccupazione, ma la distribuzione della ricchezza.

La ricchezza disponibile di uno Stato è tutta nei forzieri della Banca nazionale… che emette titoli cartacei per le esigenze degli scambi.

E’ su questa circolazione che si formano le gerarchie sociali, terreno delle ingiustizie, dei soprusi, dei ricatti, delle mafie, della corruzione… spesso in nome anche del cosiddetto “merito”, alibi sciagurato ed infame (se non eliminati gli handicap di partenza) per truffe legali di posizione.

Cominciamo da qui a ripensare.

Ma con la lingua della strada.

Osservatorio p.t.

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Mon, 09 Jun 2014 19:12:34 +0200
la vedo nera https://cobasptcub.it/notizie/blog/1240-la-vedo-nera.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1240-la-vedo-nera.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1240/la%20vedo%20nera.pdf{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Wed, 28 May 2014 19:45:14 +0200
mare mostrum https://cobasptcub.it/notizie/blog/1231-mare-mostrum.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1231-mare-mostrum.html

{AF} 

MARE MOSTRUM

Navi da guerra italiane scorrazzano nel mediterraneo per raccogliere – vivi e/o morti – centinaia e centinaia di uomini, donne, bambini che da paesi poveri e devastati da guerre (con le armi vendute dai paesi civili) tentano di fuggire altrove, Europa in testa.

Approdo inevitabile in questa fuga precipitosa è l’Italia, per poi cercare altri paesi .

Chi li aiuta – a pagamento – a imbarcarsi su zatteroni malridotti, ammassati da giorni e giorni, se scoperti vengono arrestati e puniti.

L’Europa (e Papa Francesco , Stato del Vaticano) esprimo cordoglio per le tragedie del mare, ma rimane “chiusa” nel confine dei propri interessi immediati.

Non è stupefacente tutto ciò ?

Pensiamoci.

Nessuno li vuole perché sono poveri e apportano povertà, rubando lavoro, case, risorse sociali, ai cittadini residenti, chi gridandolo volgarmente e chi fermandosi alle parole di rito… , indifferenti comunque alle condizioni classiste dei propri paesi.

Ma tutti  (Inghilterra, America, Italia, Olanda, Belgio, Spagna, Francia) in quelle terre hannno saccheggiato, rubato, ucciso, schiavizzato, appena ieri, e oggi vi esportano soldati “ umanitari” e armi per le loro risse fraterne, tribali, religiose.

Non dimenticare è l’inizio della rivoluzione .

E le ragioni del dio mercato (globale) possono essere sconfitte solo dalla rivolta dei poveri, da qualunque parte del mondo. La povertà, infatti, e la sua coscienza politica, determineranno lo scontro storico “finale”, nelle forme e nei tempi possibili e necessari.

Nessuno è straniero.

**********************************

Ma non sarebbe più economico e salutare se le nostre grandi navi andassero nei porti delle coste di partenza dei “ clandestini “ e da lì trasferire i fuggitivi direttamente nei paesi desiderati dagli stessi emigranti ?

Scandaloso ?

Pensiamoci.

Postali per un mondo diverso migliore{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Thu, 15 May 2014 20:07:26 +0200
Il gatto la volpe pinocchio e il giudice https://cobasptcub.it/notizie/blog/1224-il-gatto-la-volpe-pinoccio-e-il-giudice.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1224-il-gatto-la-volpe-pinoccio-e-il-giudice.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1224/Il%20gatto%20la%20volpe%20pinoccio%20e%20il%20giudice.pdf,900,1300{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Fri, 09 May 2014 20:53:16 +0200
coppa Italia https://cobasptcub.it/notizie/blog/1223-coppa-italia.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1223-coppa-italia.html

{AF}

--------------------------------------------------trafiletti nerissimi-----------------------

 

3 maggio 2014, mentre la brava Amoroso cantava a squarciagola l’inno di Mameli, allo stadio olimpico di Roma, pieno di folla e di autorità, tra i giocatori schierati in campo dalle due società Fiorentina e Napoli c’erano una ventina di stranieri e solo un paio di italiani…

Si chiama comunque Coppa Italia, anche se per esigenze di sponsor vi si affianca quello di Coppia Tim.

Prima dell’incontro e intorno allo stadio le cronache raccontano episodi di violenza tra tifoserie opposte

Ed una pessima gestione degli avvenimenti e delle comunicazioni.

Dopo ,le istituzioni, da cima a fondo, hanno stigmatizzato i fatti e promesso a gara tra di loro di aumentare le sanzioni, sportive e penali, in materia.

Nulla di nuovo, né nel calcio né altrove, nel grande circolo della politica nazionale dominante : parole, parole, parole…

Ma nessuno pone il problema : non sarebbe meglio invece di affollare inutilmente le già esuberanti carceri cambiare le “ regole del giuoco “ ?

E passare dall’esaltazione del mercato ( anche nel calcio vince chi ha più soldi ) alla costruzione di un mondo diverso e di relazioni sociali riformate sui valori della eguaglianza, della libertà, della solidarietà ?

Il mondo dello sport non è un’isola felice e il pesce – come afferma il popolo sovrano – puzza dalla testa.

******************

Ai tempi del Dopolavoro PT si organizzavano tornei, in specie di calcio, tra gli uffici ma anche a livello regionale e nazionale, con una passione partecipativa tra tutti i dipendenti.

Rimpianti ?

No, ma è il segno che nella trasformazione ideologica delle Poste nessuna risorsa può essere sottratta al dio mercato e al profitto di lorsignori.

--------------------------------------------------------------------------osservatorio postale------------------------------

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Wed, 07 May 2014 03:50:20 +0200
istigazione a delinquere https://cobasptcub.it/notizie/blog/1220-istigazione-a-delinquere.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1220-istigazione-a-delinquere.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1220/istigazione%20a%20delinquere.pdf,900,1300{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Fri, 02 May 2014 15:49:06 +0200
cinquepermille https://cobasptcub.it/notizie/blog/1216-cinquepermille.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1216-cinquepermille.html

{AF}Nella stagione della denunzia dei redditi, la richiesta di versare la quota “ libera” della tassa annuale è su stampa, TV e radio un bombardamento a tappeto, da parte di centinaia di aventi diritto.

Per bambini, per ammalati, per la ricerca scientifica, per poveri, per cani e per gatti.

Mille buone ragioni cercano di colpire il nostro tenero cuore e un po’ anche la testa, ragionevolmente parlando: piuttosto che lasciarlo allo Stato padrone-ladrone, diamo una mano a chi spesso ne fa le veci, intervenendo in situazioni abbandonate o trascurate dalle istituzioni pubbliche.

Senza allargare-allungare il discorso (sul sito siamo tornati frequentemente sulla questione), ciascuno scelga la sua preferita destinazione e si rammarichi per non poter rispondere a tutti i messaggi.

Facciamo pure la carità.

Ma vorremmo che coloro che la invocano aggiungessero che lo fanno solo perché chi dovrebbe preferisce invece riservare le risorse comuni (la ricchezza pubblica) alla casta politica e ai suoi lacchè, alle armi guerrafondaie, alle pensioni d’oro, alle imprese del mercato.

Non è una predica... alla francesco di Roma.

E’ un invito alla lotta, alla frascesco di Assisi.

postali per un mondo diverso migliore{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Tue, 29 Apr 2014 21:26:35 +0200
Nun te reggae più https://cobasptcub.it/notizie/blog/1213-nun-te-reggae-piu.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1213-nun-te-reggae-piu.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1213/Nun%20te%20reggae%20pi%C3%B9.pdf,900,1300{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sun, 27 Apr 2014 17:20:48 +0200
il marchese del Grillo https://cobasptcub.it/notizie/blog/1211-il-marchese-del-grillo.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1211-il-marchese-del-grillo.html

{AF}

Il marchese del Grillo e il conte Tacchia 

                                                              ( Renzi & C. )

 

Mentre dalla finestra del suo Palazzo, Enrico Montesano lancia al "popolaccio" sottostante alcune monete(80 euro?),

il buon Alberto Sordi gli ricorda però ad alta voce che:

 

"ma io sono io e voi non siete un cazzo " .

 

Ma la povertà non dà diritto alla rivoluzione ?{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Tue, 22 Apr 2014 15:45:08 +0200
Elogio a Francesco ? https://cobasptcub.it/notizie/blog/1189-elogio-a-francesco.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1189-elogio-a-francesco.html

{AF}Elogio a Francesco ? ( città del Vaticano )

 

Il nostro paese gronda retorica da tutti i pori.

La retorica è quello stile verbale e in atti, in cui le parole, i gesti, le cerimonie e le manifestazioni, sono “false”, lontane cioè dalla realtà, come le canzonette d’amore.

Esempio concreto ?

Il recente incontro del presidente USA nello Stato Pontificio, con colui che oramai la estesa corte dei suoi fans chiama familiarmente Francesco.

Sua Santità sa chi sono gli USA ?

*** la maggior potenza militare del mondo, con il più grande arsenale atomico – dopo i riusciti esperimenti di Nagasaki e Hiroshima – e con basi disseminate in ogni ospitale angolo della terra.

***una delle nazioni che esporta ( vende ) armi e guerre-guerricciole ovunque, soprattutto nei paesi più poveri.

*** il signor Obama è il capo di questo Stato che ha ordinato ultimamente l’assassinio del suo nemico Bin Laden, scovandolo nel suo solitario nascondiglio, insaccandolo accuratamente e buttandone il corpo con una pietra nel mare.

Che hanno da ridacchiare insieme, il rappresentante di Dio su questa terra e l’imperatore americano?

Tra sorrisi, inchini e baciamano, con lorsignori il popolo continua ad essere preso “ in giro”…a pane e giuochi, invece di libertè, egalitè, fraternitè.

I conti non tornano.{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sat, 29 Mar 2014 19:44:05 +0100
Trombe e campane https://cobasptcub.it/notizie/blog/1169-trombe-e-campane.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1169-trombe-e-campane.html

{AF}

Trombe e campane

( Firenze 1494 – Roma 2014 )

Quando Carlo VIII , re di Francia che come tanti altri ogni tanto invadevano il bel paese per prendersene un pezzetto, cercò di convincere i fiorentini a consegnargli la città, al loro rifiuto rispose : “ allora noi faremo suonare le nostre trombe “… per dare l’assalto predatorio.

Pier Capponi rispose : “ E noi suoneremo le nostre campane “.

E così il popolo resistette e vinse. Eravamo nel 1494.

Le trombe dei nostri attuali tromboni sono tornate in questi giorni, imboccate da 168 ( senato ) e 378 ( parlamento ), arruolati dalle truppe del re.

Le campane stentano… a parte qualcuna “ fessa” e stonata. Siamo nel 2014.

Manca ancora il popolo, per tirare la corda.

Postali per un mondo diverso migliore{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Tue, 25 Feb 2014 23:35:23 +0100
Necrologio https://cobasptcub.it/notizie/blog/1166-necrologio.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1166-necrologio.html

{AF} 

Necrologio                             

(giovani, rosa, competenti, meritevoli)

 

Il governo di oggi ci viene presentato così.

Noi ci aspettavamo al Ministero del Lavoro un “operaio” della Fiat di Termini Imerese, o uno dell’Alfa di Arese, che conoscono la fatica.

Noi ci aspettavamo al Ministero della Salute un malato di cancro, che conosce il dolore ed ha frequentato il servizio sanitario, pronti soccorso e ospedali.

Noi ci aspettavamo al Ministero della Giustizia un licenziato, perché conosce l’emarginazione esistenziale ed è esperto di come funziona la magistratura del lavoro.

.eccetera….eccetera…eccetera.

La questione quindi dei tempi moderni è altra: i nuovi (giovani rosa competenti meritevoli) sono la continuità politica del sistema dominante, quello che preserva le diseguaglianze economiche – ricchi e poveri – e alimenta il diritto alla ribellione da parte dei soliti “miserabili” sociali.

Che cosa aspettiamo?

Non siamo mica gatti. Abbiamo una sola vita.

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sun, 23 Feb 2014 10:57:39 +0100
Kiev https://cobasptcub.it/notizie/blog/1164-kiev.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1164-kiev.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1164/Kiev.pdf,900,1300{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sat, 22 Feb 2014 02:52:20 +0100
La lingua sporca (c’è boia e boia) https://cobasptcub.it/notizie/blog/1144-la-lingua-sporca-c-e-boia-e-boia.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1144-la-lingua-sporca-c-e-boia-e-boia.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1144/La%20lingua%20sporca.pdf,900,1300{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sun, 02 Feb 2014 08:21:39 +0100
Sussurri e grida https://cobasptcub.it/notizie/blog/1139-sussurri-e-grida.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1139-sussurri-e-grida.html

{AF}

Sussurri e grida

(il rumore della memoria)

 

 

I nazisti, nel silenzio generale misero in funzione i forni crematori nei campi di concentramento (Auschwitz, Bergen-Belsen, Buchenwald, Dachau, Treblinka, Mauthausen-Gusen, e tanti altri) dal 1943 al 1945.

In piena guerra.

Milioni, di ogni “razza” e “religione” passarono per i camini. E di ogni età. E di ogni genere.

Un pezzo di umanità, insomma, costretta prima a vivere in condizioni giornaliere di abbrutimento totale.

E fosse comuni, esecuzioni di massa, decimazioni esemplari.

Vi è un giorno “legale” per gridare il nostro orrore postumo e per affermare il nostro impegno presente e futuro perché ciò non avvenga più.

Mai più?

Nessuno ricorda la guerra, nel cui ventre marcio fu possibile quel massacro di inermi ed innocenti.

Nessuno ricorda che la guerra è il luogo di ogni misfatto. E’ essa stessa il misfatto. E quella guerra che i libri ormai chiamano “la seconda guerra mondiale” maturò dopo “inchini ed encomi” ai due miserabili dittatori dell’epoca da parte di tutte le nazioni occidentali ed orientali.

Come oggi, un po’ dappertutto: Palestina, Iraq, Afghanistan e perché no ?, le carceri italiane, i luoghi di tortura diffusi anche nei paesi civili, Lampedusa, i CIE…: il grido di un giorno diventa sussurro e si perde nel baccano dell’affollato mercato degli interessi delle classi dominanti.

Postali per un mondo diverso migliore

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Thu, 30 Jan 2014 10:38:18 +0100
Non è mai troppo tardi, se....(corrispondenza) https://cobasptcub.it/notizie/blog/1133-non-e-mai-troppo-tardi-se-corrispondenza.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1133-non-e-mai-troppo-tardi-se-corrispondenza.html

{AF}Non è mai troppo tardi, se....(corrispondenza)

"Sono Pierluigi, ho 34 anni...

Vi scrivo, oggi proprio nel giorno in cui i guardiani del capitale del governo Letta-Saccomanni, per ingraziarsi i padroni del mondo di Davos, si apprestano a smantellare un altro settore rimasto ancora "pubblico": quello delle poste.

La privatizzazione verrà fatta passare come essenziale per far diminuire il debito pubblico; con il grimaldello del debito non resteranno che macerie.

Voglio farla breve; occorre mobilitarsi da subito per impedire la privatizzazione; nella città in cui vivo, Terni, potrei subito organizzare dei presidi fuori dagli uffici postali contro la privatizzazione e si potrebbero subito creare dei comitati contro la privatizzazione con i Cobas al centro della lotta.

Sono uno degli esponenti dei Verdi ambiente e società, onlus, nella mia città.

Vi saluto, a presto."

--------------------------------------------------------------------------------------

"Ciao,

oggi il "nostro" governo ha approvato il disegno di privatizzazione di Poste Italiane SpA, mettendo all'asta il 40% (per ora) del capitale.

Sono anni che lottiamo contro questo progetto , uno dei tanti che svendono la res publica al profitto dei pescecani della finanza.

Anche in Europa, coi sindacati alternativi, abbiamo costruito momenti di lotta e di confronto,perchè è lì , dall'Europa dei mercanti, la decisione  imperativa.

Che fare ?

E' tardi.

In Italia, noi Cobaspt cub abbiamo tentato di mettere insieme le frazioni sindacali non concerative a cominciare per esempio dalle elezioni RSU/RLS.

Non ci è andata bene, ciascuno chiuso nella modestia autogratificante delle proprie storie, ma anche dei propri piccoli interessi.

La partita per ora è persa, avendo contro non solo partiti ma anche i "grandi" sindacati.

Il futuro possibile tocca a noi costruirlo.

A noi lavoratori, si intende...ma se ci liberiamo dei ricatti e dalla paura.

Pazienza, allora.

Noi la chiamiamo, però, resistenza.

Ciao."

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sun, 26 Jan 2014 14:29:29 +0100
La sovranità appartiene al popolo https://cobasptcub.it/notizie/blog/1131-la-sovranita-appartiene-al-popolo.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1131-la-sovranita-appartiene-al-popolo.html

{AF}

La sovranità appartiene al popolo

(art. 1 della Costituzione)

 

 

Nei 139 articoli della “nostra” Costituzione poco o nulla è dedicato ai partiti, se non il diritto dei cittadini di associarsi liberamente (art. 18) e di concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale (art. 49).

Le cronache di ieri e ancor più di oggi ci raccontano, invece, dell’invasione istituzionale di partiti e l’occupazione di posizioni organiche, che determinano – come tali – l’ordinamento stesso dello Stato.

E la volontà popolare è costretta a compiere 10 -100 -1.000 passaggi, allontanata sempre di più dalle decisioni determinanti e finali.

Arriva puntuale, quindi, l’ennesima questione del “come si vota”.

Divisi tra mattarellum, porcellum, italicum e pregiudicatellum… si discute, a volte con “alta” dottrina e con alti dottrinari costituzionalisti, su sbarramenti vari, preferenze, coalizioni.

Il tutto condito dalla esigenza di assicurare la governabilità del paese, che – a loro dire – verrebbe brillantemente risolta da un sistema bipartitico: due soli partiti al comando.

Il fascismo (1923-1943) aveva inventato il partito unico che ha – come sappiamo – garantito la governabilità per un ventennio.

E non solo il fascismo.

Il partito unico quindi sarebbe l’ideale: ragionando come lorsignori questa è la coerente conclusione.

La questione primaria nello scenario attuale, sempre per lorsignori, è la preoccupazione di mantenere in vita un potere stabile, esente da crisi e tradimenti interni… e non quella di esaltare la partecipazione democratica alle scelte.

 

Possiamo dire la nostra?

 

In occasione delle elezioni ( una per tutte le rappresentanze istituzionali), al popolo elettore vengono proposti al primo turno solo programmi.

I due-tre programmi che ottengono i maggiori consensi, compongono le liste dei candidati che dovrebbero realizzare i rispettivi programmi di governo nel Parlamento.

Candidati che il popolo sceglie liberamente.

Questo, tanto per cominciare… ma il resto – nella direzione progettuale della democrazia partecipativa – non è poco.

Postali per un mondo diverso migliore

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sat, 25 Jan 2014 19:47:41 +0100
Silvio, Matteo e compagnia bella… https://cobasptcub.it/notizie/blog/1123-silvio-matteo-e-compagnia-bella.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1123-silvio-matteo-e-compagnia-bella.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1123/Silviomatteo%20e....pdf,900,1300{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Mon, 20 Jan 2014 16:36:41 +0100
giovani e rosa https://cobasptcub.it/notizie/blog/1095-giovani-e-rosa.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1095-giovani-e-rosa.html

giovani e rosa

( 12 dicembre 1969 – 12 dicembre 2013 )

 

Il 12 dicembre 1969, nella strage della banca nazionale dell’agricoltura di piazza Fontana, Milano, morivano 17 persone, 88 feriti, alcuni per sempre.

 

Tre giorni dopo, l’anarchico Pino Pinelli veniva fatto uscire dalla finestra di una stanza del 4° piano della questura di via Fatebenefratelli, piena di agenti, silenziosamente schiantandosi nel cortile sottostante.

 

Aveva 41 anni.

 

Le verità giudiziarie sono arrivate a proprie conclusioni…. lasciando però intatti i segreti di Stato che accompagnarono i fatti e che coprono tuttora gli anni ruggenti, almeno dal 1969 ad oggi.

 

Oggi, però, c’è un giovane asso pigliatutto che irrompe sulla vecchia scena politica e promette giovanilmente il cambio di marcia.

 

Si deve andare più svelti.

 

Dove?

 

Intanto, per ora un partito diventa governo. Un partito votato da qualche milione di italiani, non si sa bene da dove usciti, se da sinistra o da destra… e dove diretti.

 

Ammesso che i termini “sinistra-destra” abbiano un senso.

 

Più donne che uomini ne formano la squadra.

 

E una montagna di parole, eguali da ogni punto cardinale, stupide ed insulse (altro che programma), ricopre i fatti e gli avvenimenti. Piovono torrenzialmente da interviste, salotti televisivi, brillanti commentatori giornalistici… su un popolo scientificamente distratto.

 

La disoccupazione cresce, la povertà si diffonde, le ricchezze si concentrano, la mafia penetra ovunque, le caste si asserragliano, i delinquenti pubblici recitano la comoda parte di vittime di personali colpi di Stato.

 

Se questo è il sistema….

 

Abbiamo bisogno di ben altro

postali per un mondo migliore diverso

 

 

 

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Thu, 12 Dec 2013 16:11:08 +0100
mal d’Africa https://cobasptcub.it/notizie/blog/1094-mal-d-africa.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1094-mal-d-africa.html

{AF}

mal d’Africa

Nella solita liturgia retorica, i potenti della terra parteciperanno ai funerali di Mandela, eroe d’Africa.

Mandela se ne è andato a 95 anni, ventisette dei quali trascorsi nelle galere di Sua Maestà britannica.

In pieno regime colonialista pretendeva, infatti, l’indipendenza, prima con le buone e poi con la lotta armata.

Ha vinto.

E’ diventato presidente della sua terra, il Sud-Africa, ricca di giacimenti nobili (diamanti) nelle cui miniere però lavora il popolo… come nel mondo dei ricchi, occidentali e non.

La battaglia contro la separazione tra neri e bianchi – è vero - non è più di moda, ma il razzismo vive e vegeta ovunque, anche nelle varie istituzioni statuali, magari bellamente camuffato dal patriottismo o dalle esigenze di mercato.

Razzismo contro lo straniero e razzismo verso il diverso anche sociale, allora.

Razzismo contro il povero.

Il Sudafrica è simile all’Italia, ma questa è una lotta di classe e prima delle armi è necessaria “scienza e coscienza” delle proprie condizioni storiche materiali.

postali per un mondo migliore {/AF}

 

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Thu, 12 Dec 2013 15:36:42 +0100
Mi scusi, presidente… https://cobasptcub.it/notizie/blog/1090-mi-scusi-presidente.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1090-mi-scusi-presidente.html

 {AF}

Mi scusi, presidente…

(da Giorgio Gaber)

 

E’ di queste ore la sentenza degli ermellini della Corte Costituzionale secondo cui le regole elettorali che hanno determinato l’attuale assetto istituzionale -- parlamento / senato / presidenza della repubblica – sono contro la carta costituzionale della Repubblica Italiana.

Quindi ?

Il popolo italiano è sotto una tirannia , come in un qualsiasi paese del terzo-quarto mondo, che noi chiamiamo incivile ?

Ma da quelle parti spesso tutto “ finisce” in tragedia; qui da noi , dopo fiumi di retorica parolaia, rimane solo la comica.

Da dove ( ri ) cominciare ?

Tra i 15 membri della Corte Costituzionale, 10 sono stati nominati dal Parlamento e dal Presidente della Repubblica, oggi fuorilegge : se cominciassero loro - quelli delle stagioni del porcellum - a dimettersi dalle altolocate e redditizie poltrone ?

postali per un mondo migliore diverso {/AF}


PopUp MP3 Player (New Window)

 

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sun, 08 Dec 2013 09:57:58 +0100
No, non è francesco… https://cobasptcub.it/notizie/blog/1088-no-non-e-francesco.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1088-no-non-e-francesco.html

{AF}

versetti satanici

 

Qualche giorno fa si sino incontrati a Roma, Putin dalla Russia e Papa Francesco.

Hanno chiacchierato per circa un’oretta. Si sono scambiati doni. Si sono stretti le mani.

Putin … chi è costui ?

Putin è quello che il 23 ottobre 2002 e poi il 4 settembre 2004 ordinò i blitz con gas e bombe al teatro della Dubrovka ( 117 morti ) e alla scuola Beslan nell’Ossezia (331 morti , di cui 186 bambini), contro guerrigliere e guerriglieri ceceni, che chiedevano di aprire trattative per quel paese.

Nessuna ragion di Stato può giustificarlo. Nessun nemico , pur complice, può consentirlo.

Le cronache raccontano che ,dopo , il nostro eroe è andato a trovare il socio in bungabunga a palazzo Grazioli.

Francesco del 2013 appare lontano anni luce da Francesco del 1182/1226.

No, non è francesco…

postali per un mondo migliore possibile

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Tue, 03 Dec 2013 17:07:42 +0100
Save the children? https://cobasptcub.it/notizie/blog/1078-save-the-children.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1078-save-the-children.html

{AF}Cento e più messaggi quotidianamente ti invitano a versare qualche “spicciolo” , per cento e più opere di bene, dalla ricerca  scientifica per malattie da debellare, al salvataggio di bambini da morte prematura e dalla miseria, in paesi già sfruttati dai colonialisti europei.

Le tasche dei poveri dei paesi civili spesso sono vuote. Quelle dei ricchi, seppur ogni tanto e rumorosamente, facciano la carità, ma sono destinate a ben altro, dal bunga-bunga all’accumulazione capitalistica..

Nulla di nuovo.

Ma ancora una volta ci poniamo e poniamo la domanda: tutte queste associazioni onlus, certamente chi più e chi meno rivolte a missioni di bene senza se e senza ma, perché nei loro spot su TV, radio e giornali , oltre a sollecitare solidarietà e sensibilità contributiva , non  denunziano pubblicamente gli sprechi istituzionali e la destinazione infame di ingenti risorse per interventi bellicosi qui e là, acquisto di armi e mantenimento di apparati militari in una Italia che costituzionalmente ripudia la guerra ?

Perché non alzano la voce e dicono che si rivolgono alla gente comune solo per l’indifferenza criminosa, l’insufficienza dei mezzi e il cinismo farisaico di lorsignori ?

Sarebbe un bel servizio alla chiarezza e alla coerenza e noi del popolo avremmo un motivo in più per metterci le mani in tasca.

Save the children .

PS

Nel 2010 la spesa del Ministero della Difesa è ammontata a euro 20.364.430.855…

E la TAV della Valle di Susa? Il preventivo elaborato dall’Unione Europea stima il costo per l’Italia in euro 35.000.000.000. L’opera è contrastata dalla popolazione che la ritiene inutile, costosa, devastante, intreccio d’interessi mafiosi e lotta contro l’occupazione militare del suo territorio.

Quando lo Stato non ascolta il suo popolo, è l’inizio della rivolta.

Per tacere d’altro….

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Thu, 21 Nov 2013 19:02:00 +0100
C r o n a c a n e r a. https://cobasptcub.it/notizie/blog/1069-c-r-o-n-a-c-a-n-e-r-a.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1069-c-r-o-n-a-c-a-n-e-r-a.html

{AF}

                                                                         C r o n a c a n e r a.

 

4 novembre 1918.

Alla fine, saltando di palo in frasca, vince anche l’Italia nella cosiddetta prima guerra mondiale.

A Redipuglia, nell’anniversario c’erano anche il Presidente della Repubblica e tutti i suoi uomini.

Ma la Costituzione repubblicana che ripudia la guerra può festeggiarne la ricorrenza?

Nel dubbio… re Giorgio, con le sue formulette retoriche tipiche dalla cultura istituzionale italiana,

tra le glorificazioni varie cita i sommozzatori militari che a Lampedusa hanno riportato a galla

e a riva le salme degli oltre 300 uomini, donne, bambini, naufragati clandestini.

E pensarci prima?

Che “noia“…

Giorgio Napolitano, nelle biografie a portata di tutti, è ricordato come ex – comunista (PCI).

Eletto nel 2006. Rieletto dalle grandi intese (PD e PDL) nel 2013.

Che miseria…

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Thu, 07 Nov 2013 15:33:17 +0100
l'ebreo Silvio https://cobasptcub.it/notizie/blog/1067-l-ebreo-silvio.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1067-l-ebreo-silvio.html

{AF}l'ebreo Silvio

Lo conoscevamo come buffone da avanspettacolo, da sempre...

arricchitosi nella deriva morale e politica dell'Italia " socialista craxiana" e così mercante di coscienze

nella sua ascesa istituzionale.

Ma non sapevamo però quanto potesse migliorare in questo.

Enzo Galdo, responsabile legale Cobas.

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Thu, 07 Nov 2013 04:23:19 +0100
Nazifascismi 2013 https://cobasptcub.it/notizie/blog/1047-nazifascismi-2013.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1047-nazifascismi-2013.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/1047/Nazifascismi%202013.pdf,900,1300{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Thu, 17 Oct 2013 00:13:23 +0200
Il Fatto Quotidiano martedì 22 ottobre 2013 https://cobasptcub.it/notizie/blog/1058-il-fatto-quotidiano-martedi-22-ottobre-2013.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1058-il-fatto-quotidiano-martedi-22-ottobre-2013.html

{AF}Non abbiamo mai visto Caselli Giancarlo  (Il Fatto Quotidiano martedì 22 ottobre 2013)

alle 10,100,1000 manifestazioni in Val di Susa, NOTAV.

Almeno che non spiasse da qualche feritoia dei defender polizieschi.

Nè lo abbiamo notato nei campeggi che presidiano il percorso, a discutere e organizzare resistenza..

Nè lui nè  i responsabili istituzionali di questa mafiosa (inutile,dannosa,costosa) opera.

Che ne sa  di legalità senza giustizia ?

Sarà dura, allora...

Enzo Galdo, responsabile legale Cobas.{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Tue, 15 Oct 2013 07:28:29 +0200
odi barbare https://cobasptcub.it/notizie/blog/1002-odi-barbare.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1002-odi-barbare.html

 {AF}

odi barbare

Leggiamo ( Il fatto quotidiano del 20 settembre 2013 ) che il miglior commento del colpo di coda televisivo di Berlusconi Silvio arriva dalla figlia Barbara Berlusconi :

" se mio padre è un delinquente, perchè han fatto con lui gli ultimi due governi ?"

Togliendo il "se" iniziale...la domadina della Barbara è assolutamente legittima.

Dicevano i latini : similes cum similibus collegantur.

A ciascuno il suo, insomma.{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sat, 21 Sep 2013 08:05:15 +0200
risposta al sig. Claudio Camarca, regista e scrittore. https://cobasptcub.it/notizie/blog/1001-risposta-al-sig-claudio-camarca-regista-e-scrittore.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/1001-risposta-al-sig-claudio-camarca-regista-e-scrittore.html

{AF}...Risposta al sig. Claudio Camarca, regista e scrittore.

Io non sto con Caselli.

E' certamente la posizione di un regista (che inventa la realtà) e di uno scrittore (che è lontano dalla realtà) quella apparsa su METRO del 16 settemre 2013.

Non è " scritto", ma la questione è la NOTAV.
Prima del bombarolo, vi sono centinaia di migliaia di uomini e donne, istituzioni locali e non, che in Val di Susa lottano - lottano ! - contro l'invasione inutile , costosa e distruttiva, del loro territorio.


Prima di fare il giudice ed il boia, il regista-scrittore scenda in mezzo alla gente e si liberi della egalità che incarcera la giustizia.

 


Stefania Fabbri,
coordinatrice Cobas


PS
Questa ovviamente è solo un comunicato giornalistico,chiuso e ristretto nello spazio dato.
Ma c'è altro. Molto altro, anche per i lettori di Metro.{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sat, 21 Sep 2013 08:00:59 +0200
Autunno: che tempo che fa https://cobasptcub.it/notizie/blog/998-autunno-che-tempo-che-fa.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/998-autunno-che-tempo-che-fa.html

{AF}Autunno: che tempo che fa

Vite parallele

(Plutarco, I secolo d.C.)

E se cominciassimo così?

Nascono nello stesso anno, nello stesso giorno, Beppe e Mario.

Mario in una bella casa, in una grande città del nord, in una famiglia senza altri figli ma con un solido patrimonio.

Beppe è uno del Sud, con una famiglia numerosa, in un paesino tra mare e colline...

 Pochi soldi girano da quelle parti.

 

Mario cammina spedito, in un ambiente confortevole. Studi brillanti, laurea con lode. Poi impiego; poi professione.

Tra nobili amici, colleghi e accoglienti salotti e sagrestie, vola molto in alto.

Merita. Parla bene, sa di economia, ottime relazioni sociali. Merita.

 

Beppe è un’altra cosa. Studia male. Si ferma presto, la scuola dell’obbligo è l’unico traguardo economico possibile. Frequenta la strada, con coetanei nelle stesse condizioni. Impara solo a vivere. Anzi a sopravvivere. Senza meriti.

Faticosamente trova lavoro alla Fiat, catena di montaggio.

Muore di tumore ai polmoni. Tutto quello che ha meritato…. nella società del merito.

 

Muoiono nello stesso giorno. Ovviamente non nello stesso anno:Beppe muore prima, molto prima.

Mario si presenta a San Pietro che, sorridendo benevolmente, gli apre subito le porte, perché trova il suo nome nella lista dei raccomandati.

 

Beppe scende giù.

Il buon diavolo, con un ghigno naturalmente satanico, lo invita ad entrare: “benvenuto, fratello. Non aver paura. Tanto all’inferno sei abituato”.

***

 

Ci fu un tale che osò dire che è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago che un ricco possegga il paradiso.

Lo misero in croce, come un terrorista rosso.

Eppure lui era biondo, di Nazareth.

Altri tempi?{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Wed, 18 Sep 2013 09:32:41 +0200
Tengo famiglia: il fratello di Angelino Alfano nominato dirigente alle Poste https://cobasptcub.it/notizie/blog/992-tengo-famiglia-il-fratello-di-angelino-alfano-nominato-dirigente-alle-poste.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/992-tengo-famiglia-il-fratello-di-angelino-alfano-nominato-dirigente-alle-poste.html

{AF}

Tengo famiglia: il fratello di Angelino Alfano nominato dirigente alle Poste

Della serie tengo famiglia. L’Italia, purtroppo, è il Paese delle raccomandazioni. E prima o poi ci cascano tutti. Destra e sinistra che sia. Così quando un cognome conosciuto arriva in un posto di potere, ecco che scatta immediatamente il sospetto: come ci sarà arrivato? E questo colpisce anche chi in certe posizioni, pur essendo "parente di", ci arriva per meriti reali. Detto questo, colpisce l’ultima nomina balzata agli onori delle cronache, quella del fratello minore di Angelino Alfano, Alessandro, a dirigente di Postecom, ovvero la società di servizi internet di Poste italiane. Come scrive l’Unità, formalmente un dirigente può essere nominato per chiamata diretta, senza fare alcun concorso, ma la nomina fa storcere un po’ il naso. Anche perché di sicuro per quella carica lo stipendio sarà elevato (sopra i 100 mila euro l’anno, fino a 200 mila).

Ma il fratello di Alfano è una personcina davvero "intraprendente", come si legge sul curriculum pubblicato nel suo sito. "Si mostra duttile nell'interlocuzione, aperto a comprendere le motivazioni degli altri, attribuendo a questa sua capacità un indubbio apporto di conoscenza - da aggiungere alla sua esperienza personale, per maturare nuove prospettive e nuove soluzioni - ed anche un'intensa pratica di mediazione. Sa anche essere inflessibile, quando è necessario, e tutti gli riconoscono di essere diretto, franco, leale, spietatamente realista", scrive di sè.

Peccato che in passato sia stato indagato per aver comprato esami all'università e poi oggetto di interrogazioni per incarichi falsi nel curriculum quando è diventato segretario generale della camera di commercio di Trapani, posto da cui è stato dimissionato dopo un anno perché la nomina era stata decisa a tavolino.

Il Pdl nei giorni scorsi ne aveva infilata un’altra. Ovvero la nomina di Alberto Zangrillo, medico personale di Silvio Berlusconi, tra i membri del Consiglio superiore di Sanità. Nomina decisa dal ministro, la pidiellina Beatrice Lorenzin, ex leader dei giovani di Forza Italia. Ex medico del San Raffaele, scelto poi dal Cavaliere come medico di riferimento. Era lui, per esempio, a scrivere i certificati medici che attestavano l’uveite così da consentire a Berlusconi di non presentarsi in Tribunale a Milano davanti a Ilda Boccassini. Che poi gli mandò la visita fiscale. Sempre al Consiglio superiore di Sanità, come scrive il Fatto quotidiano, è stato nominato anche Mario Stirpe, oculista cui si rivolse il Cavaliere sempre ai tempi dell’uveite, nel marzo scorso. Insomma, in Italia teniamo tutti famiglia. Anche politica.

ciao a tutti

pp

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Sun, 15 Sep 2013 10:54:53 +0200
Francescanesimo https://cobasptcub.it/notizie/blog/947-francescanesimo.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/947-francescanesimo.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/947/Francescanesimo.pdf,900,1300{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Fri, 16 Aug 2013 15:48:49 +0200
epitaffio per Silvio https://cobasptcub.it/notizie/blog/937-epitaffio-per-silvio.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/937-epitaffio-per-silvio.html

{AF}

epitaffio per Silvio

E' finita così.

Vissuto come ricco miserabile, termina la sua esistenza

( umana e politica ) da miserabile ricco.

Liberato il lavandino dall'acqua sporca,

rimane però....l'unto sulle pareti.

Sarà lunga, vent'anni dopo.

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Fri, 02 Aug 2013 13:57:12 +0200
guerre stellari https://cobasptcub.it/notizie/blog/934-guerre-stellari.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/934-guerre-stellari.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/934/guerre%20stellari.pdf,900,1300{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Thu, 01 Aug 2013 14:03:43 +0200
Per Carlo (Dario Stefano dell’Aquila) https://cobasptcub.it/notizie/blog/925-noi-siamo-ancora-qui-dario-stefano-dell-aquila.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/925-noi-siamo-ancora-qui-dario-stefano-dell-aquila.html

{AF}

È difficile sfuggire alla retorica degli anniversari, alla celebrazione o al ricordo personale.

Non ho parole, almeno quelle giuste. Non le ho trovate in dieci anni e forse non le troverò mai.

Perché è impossibile tenere salde le mani sulla tastiera mentre sovrapponi passione, politica e memoria.

Le parole, che nella tua mente erano così chiare, incespicano di fronte alla pagina bianca.

E allora provo a dirlo, così, senza pretesa di bellezza.

Io non dimentico. Il caldo, la tensione del viaggio, la notte insonne, l’ebbrezza di centinaia di migliaia di persone, tutte assieme, e poi l’odore acre dei lacrimogeni, perdersi per strade che non conosci, non trovare la mano che stringevi un attimo prima, le corse e l’affanno.

E il rumore degli elicotteri, fermi, a mezz’aria, a indicare il punto della prossima carica. Non dimentico la paura che ti fa misurare con un egoismo che devi controllare, la voglia di correre, scappare via, senza fermarti a raccogliere chi cade, senza aspettare chi rimane indietro.

Sentirsi nudo e allo stesso tempo lucido, come se a proteggerti dall’incubo che stai vivendo subentrasse la consapevolezza del sogno.

Sono dieci anni che porto dentro un nome che ho pudore a scrivere, come chiunque abbia attraversato l’esperienza di Genova, quello di Carlo Giuliani.

Un ragazzo, un compagno, come mille altri in quella piazza, figlio di una madre dignitosa e splendida.

Era un pensiero di molti, sicuro dei più esperti, «a Genova ci scappa il morto».

Ricordo ancora, con nettezza, il momento in cui l’ho sentita pronunciare per la prima volta, ricordo il luogo, la stanza, le persone.

Una modo di dire stupido. Un morto non scappa, rimane lì.

Sono gli altri che scappano, a cominciare da chi spara e a finire con chi era lì a dare ordini.

Tutti conosciamo la storia di questo paese, ma la morte di Carlo è stato come una lampo gelido che brucia i pensieri.

Credo che nessuno abbia mai smesso di pensare al rumore sordo del colpo di pistola, al grido disperato di chi l’ha visto cadere, al poliziotto che gridava «l’hai ucciso tu con il tuo sasso», mentre nascondeva la propria coscienza inseguendo un capro espiatorio.

È inutile dire che questo tempo, che sembra passato in un giorno solo, non è passato invano.

Siamo tutti più grandi, ma nessuno è diventato vecchio.

Ora so che in così tanto spazio ci stanno amori grandi e altri più piccoli, lavori mancati e desideri perduti, amici che non ricordi più nemmeno il nome e altri che ti sono per sempre sottopelle, momenti inutili e serate che pensi che basta una birra e un po’ di vento.

Ora so che Carlo è stato ucciso due volte. Per questo tempo bellissimo che gli hanno sottratto.

Per le bugie che, prima, hanno raccontato a caldo e quelle dopo, calcolate a sangue freddo (un sasso che ha deviato il proiettile).

Rivedo gli stessi volti del potere di ieri, a ricoprire oggi gli stessi ruoli, perché il sangue che hanno versato ha macchiato solo la vita degli altri.

E provo rabbia. Rivedo nuovi ragazze e ragazzi riempire le piazze, con lo stesso disperato orgoglio.

E la rabbia diventa rammarico. Perché solo dalla morte non si può tornare indietro, ma è sempre possibile un altro finale.

Noi siamo ancora qui, magari un po’ più stanchi, ma ancora qui.

E non dimentichiamo il sangue, l’ingiustizia, le ragioni delle nostre lotte.

Noi, che abbiamo messo nella partecipazione e nell’impegno politico la stessa passione che si pone in un amore, non dimentichiamo, né i volti dei colpevoli né il dolore che hanno causato.

Noi non dimentichiamo Carlo Giuliani. Perché chi ama non dimentica.

(Dario Stefano dell’Aquila)

{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Mon, 22 Jul 2013 19:19:43 +0200
FINCHE' GIUSTIZIA NON GIUNGE https://cobasptcub.it/notizie/blog/909-finche-giustizia-non-giunge.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/909-finche-giustizia-non-giunge.html

{AF}

FINCHE' GIUSTIZIA  NON GIUNGE

Carlo Giuliani ha ventitre anni quando la polizia di Stato  nei continui assalti armati contro la folla di manifestanti  gli spara in testa in piazza Alimonda. Sono le ore 17,27 del 20 luglio 2001.

C’eravamo anche noi in quei giorni a Genova , assieme ad altre Organizzazioni Sindacali , per costruire dibattito in 10,100,1000 incontri , sulle politiche economiche dei padroni del mondo.

Il finale di quell’assalto alla democrazia partecipativa è stato il massacro alla scuola Diaz.

Non ci interessano le sentenze successive, favorevoli o meno.

Da quando chiedevamo ,gridando in ogni manifestazione nelle piazze d’Italia “ via, via la polizia”, il disarmo delle forze dell’ordine ( ordine ? ) ad oggi   … ne è passata di acqua sotto i ponti.

Acqua sporca. Acqua nera.

Noi torniamo, quindi , a Genova per ricordare e per non dimentiCARLO.

Carlo è rimasto a 23 anni . Non invecchia nel ricordo.

Ci dice “ ragazzi, resistete”…finche giustizia non giunga.

Eccoci.

 Enzo Galdo{/AF}

 

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Mon, 15 Jul 2013 18:12:40 +0200
Re Silvio https://cobasptcub.it/notizie/blog/869-re-silvio.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/869-re-silvio.html

{AF}(una sentenza “superflua” ma utile )

Re Silvio è nudo.

Non certo come nelle sue “ mille e una notte” di Arcore, ma nella miseria dell’uomo e dell’uomo politico, sedicente quanto acclamato dai cortigiani del Palazzo e dintorni.

Da sempre sapevamo (noi…) chi fosse e così la sentenza del bungabunga , pur di primo grado, che lo spoglia da ogni orpello, non ci dice nulla di nuovo.

Ma è utile.

Accelera il suo definitivo declino, malgrado la sacra mummificazione che amici e nemici – per esempio PDL e PD – gli hanno egualmente dedicato.

Dirà e diranno come al solito che un commando comunista lo ha giudicato e condannato.

Povero illuso.

Per i comunisti la sua storia sarebbe finita da un pezzo a “piazzale Loreto”.

Un piazzale Loreto da operetta buffa, se non , meglio, da avanspettacolo.

Ovviamente.{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Tue, 25 Jun 2013 13:39:29 +0200
il gioco del calcio... si fa duro https://cobasptcub.it/notizie/blog/866-il-gioco-del-calcio-si-fa-duro.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/866-il-gioco-del-calcio-si-fa-duro.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/866/BRASILE.pdf,900,1300{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Mon, 24 Jun 2013 12:01:53 +0200
Stefano Cucchi https://cobasptcub.it/notizie/blog/805-stefano-cucchi.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/805-stefano-cucchi.html

{AF}Erri de Luca, su Liberazione, risponde alla sua insopportabile dichiarazione con queste righe. Magistrali, come sempre

Il potere dichiara che il giovane arrestato di nome Gesù figlio di Giuseppe è morto perché aveva le mani bucate e i piedi pure, considerato che faceva il falegname e maneggiando chiodi si procurava spesso degli incidenti sul lavoro. Perché parlava in pubblico e per vizio si dissetava con l´aceto, perché perdeva al gioco e i suoi vestiti finivano divisi tra i vincenti a fine di partita. I colpi riportati sopra il corpo non dipendono da flagellazioni, ma da caduta riportata mentre saliva il monte Golgota appesantito da attrezzatura non idonea e la ferita al petto non proviene da lancia in dotazione alla gendarmeria, ma da tentativo di suicidio, che infine il detenuto è deceduto perché ostinatamente aveva smesso di respirare malgrado l’ambiente ben ventilato. Più morte naturale di così toccherà solo a tal Stefano Cucchi quasi coetaneo del su menzionato.
{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Thu, 06 Jun 2013 15:56:32 +0200
In morte di un compagno https://cobasptcub.it/notizie/blog/778-in-morte-di-un-compagno.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/778-in-morte-di-un-compagno.html

{AF}Muore oggi 22 maggio 2013 don Andrea Gallo, prete in Genova.

Poiché “nulla si crea e nulla si distrugge” nell’universo, noi che l’abbiamo conosciuto e frequentato in 10.100.1000 manifestazioni  … speriamo che la sua dispersione nel mondo ne produca qualche “altro”.

Come lui.

Ne abbiamo urgente bisogno.

Ciao, Andrea.{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Thu, 23 May 2013 21:51:51 +0200
Fate la carità https://cobasptcub.it/notizie/blog/773-fate-la-carita.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/773-fate-la-carita.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/773/fate%20la%20carit%C3%A0.pdf,900,1300{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Thu, 23 May 2013 16:22:18 +0200
con rispetto sparlando https://cobasptcub.it/notizie/blog/756-con-rispetto-sparlando.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/756-con-rispetto-sparlando.html

{edocs}https://www.cobasptcub.it/attachments/article/756/con%20rispetto%20sparlando.pdf,900,1300{/edocs}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Thu, 16 May 2013 16:04:15 +0200
sulla nostra pelle https://cobasptcub.it/notizie/blog/749-sulla-nostra-pelle.html https://cobasptcub.it/notizie/blog/749-sulla-nostra-pelle.html

{AF}                         Sulla nostra pelle

Il trio Bersani-Berlusconi-Monti, con la benedizione del sig.Giorgio Napolitano, presidente della Repubblica Italiana, hanno formato il nuovo governo dopo elezioni che avevano invece esaltato sul palcoscenico della politica il Movimento 5 Stelle.

Governo coerente evidentemente  con l’intesa della conferma del Capo dello Stato.

Tutto vecchio, quindi.

 Vecchi i personaggi, vecchie le questioni, vecchie le parole, vecchi i proclami sulle TV.

Parlano tra di loro, con messaggi intrecciati e per loro stessi, su patti segreti sottostanti.

 Intorno al “popolo” agitano mille banderuole per distrarlo : dai pagliacci dei campi di calcio, agli spettacoli di attrici, cantanti, buffoni, in una pubblicità sempre più invasiva, dominante, falsamente concorrenziale, lontana dalla vita reale.

Sembrano i drappi rossi che il torero sventola agli occhi del toro nell’arena…prima di infilzargli lo spadino in mezzo alla fronte stremata.

 --lavoro ? incentivi alle imprese.

 --tasse ? meno IMU ( forse ), più balzelli vari, nazionali e locali.

 --riforme ? meno Costituzione, più inciuci partitici.

 --giustizia ? come salvare il Cavaliere dalla galera prossima ventura.

 Dietro la retorica dei linguaggi, dei riti e dei cerimoniali…il “popolo” continua a piangere i suoi morti, sul lavoro e nelle piaghe della miseria sociale.

 Ribellarsi è giusto.Ribellarsi è umano.{/AF}

]]>
cobaspt@tiscali.it (cobasptcub) BLOG Tue, 14 May 2013 13:53:52 +0200